CGIL
CGIL

Filctem CGIL, Federazione Italiana Lavoratori della Chimica, del Tessile, dell'Energia, delle Manifatture

  • a
  • a
  • a


180.000 iscritti, 21 contratti nazionali di lavoro che si rivolgono a una platea di oltre un milione e mezzo di addetti e una tradizione unitaria storicamente consolidata.

Una rete presente su tutto il territorio nazionale articolata su 18 sedi regionali e 110 territoriali, con migliaia di Comitati degli iscritti e delegati presenti quasi in ogni impresa.

Sono solo alcuni dei numeri che rappresentano l’attività della Filctem, l’organizzazione sindacale nazionale federata nella CGIL, che rappresenta le lavoratrici e i lavoratori della Chimica, del Tessile, dell’Energia, delle Manifatture.

La Filctem CGIL nasce nel 2010 da una serie di fusioni, avviate nel 2006, di storiche e importanti categorie di lavoro come la FILCEA, facente riferimento al settore chimico energetico, la FNLE presente nei comparti elettrico/gas-acqua e la FILTEA impegnata nel rappresentare le maestranze dell’abbigliamento e della moda.

La Federazione opera in importanti comparti dell'industria, della piccola e media impresa e dell'artigianato, coprendo una fascia enorme di attività e professionalità.
Attività minerarie ed estrattive, raffinazione, produzione e distribuzione di acqua, gas ed energia elettrica, chimica, costituendo la base di tutte le filiere produttive, consentono all’Italia di essere il secondo Paese manifatturiero d’Europa.

Comparti densi di lavoratori con elevate competenze, che già da anni fanno i conti con digitalizzazione e transizione energetica, interessati da un consistente rinnovamento generazionale e nei quali ricerca e innovazione permettono il mantenimento di standard elevati di produttività e sicurezza.

Subito a valle troviamo, tra le altre, le filiere della nostra categoria, dove la manifattura assume un ruolo centrale, partendo dalla gomma plastica, dal vetro, dalla ceramica, che ci portano a operare in grandi aziende delle catene produttive dell’automotive, dell’edilizia, dell’alimentare, delle reti tecnologiche, così come in piccole o piccolissime realtà dove l’ultra specializzazione o l’elevato livello artistico garantiscono una eccellente tenuta di mercato a dispetto del fattore dimensionale.

Continuando, troviamo le non meno rilevanti filiere della moda, nelle quali il “Made in Italy” viene custodito dalla creatività e dalle capacità delle nostre lavoratrici e dei nostri lavoratori dei comparti tessile-abbigliamento, calzaturiero, concia, pelli e occhiali.

Abbiamo maestranze impegnate in settori tecnologicamente estremamente avanzati, come quello farmaceutico, quello delle energie rinnovabili, della prospezione geologica, della green chemistry e dei nuovi materiali, ma il perimetro della categoria include anche realtà di servizi e produzioni, come lavanderie industriali, coibentazione, reti, giocattoli, ombrelli, penne e spazzole, che danno l’idea delle molteplicità di capacità, caratteristiche, e quindi di esigenze, che i nostri lavoratori presentano.

La Filctem CGIL sostiene la contrattazione a tutti i livelli quale strumento prioritario per la tutela e il miglioramento di diritti, sicurezza e salario, e opera attivamente affinché l’auspicata transizione a un modello di economia green sia associata a una crescita equa e sostenibile per tutti.

La Filctem Nazionale ha sede in Roma, Via Piemonte, 32.

Vai al sito della Filctem CGIL