CGIL
CGIL

Vicente Caraltó Salvá

  • a
  • a
  • a


Vicente Caraltó Salvá (Barcellona, 1938 – Barcellona, 1995)

Compie i suoi studi presso la Scuola delle Belle Arti della sua città, dove, nel 1959, organizza la prima personale presso l’Università. Nel 1960 visita Parigi come vincitore della borsa di studio. Al suo ritorno, nello stesso anno, realizza una personale a Madrid presso la galleria di Abril. Concepisce le sue opere in serie, affronta temi erotici componendo nudi femminili su fondi sagomati. Nel 1978 è data alle stampe una raccolta di sue incisioni, con le illustrazioni di testi poetici di Marìa Castanyer, Maite La Fontana, Esperanza Navarro, Salvador Espriu. Nel 1980 lavora ai costumi per una coreografia di Juan Tena. Le sue opere appartengono alla collezione del Museo de Arte Moderno di Barcellona e del museo de arte Contemporaneo di Ibiza.


Composicion, 1967, acrilico su tela, 73,5×100 cm
(Foto: Giuseppe Schiavinotto)