CGIL
CGIL

Landini, da incontro con Governo nessuna risposta concreta

Foto: Marco Merlini
  • a
  • a
  • a

"L’unica novità è che il Governo ha confermato l’intenzione di fare un provvedimento entro la fine di  luglio i cui contenuti non sono stati illustrati, e che ci riconvocheranno probabilmente il 25, 26 o il 27 luglio, cioè prima che vengano prese delle decisioni" è quanto fa sapere il segretario generale della CGIL Maurizio Landini al termine dell'incontro di oggi (12 luglio) a Palazzo Chigi.

"Questo incontro - prosegue Landini - non ha risolto i problemi, non sono stati dati numeri né indicazioni. Si è solo accennato ai temi che vanno affrontati come la difesa del potere d'acquisto di salari e pensioni, salario minimo e precarietà. Da parte nostra - prosegue il dirigente sindacale - abbiamo ribadito che è necessario agire subito, non possiamo aspettare la legge di bilancio”. 

Ascolta le dichiarazioni - Collettiva.it


 → Galleria fotografica

Incontro a Palazzo Chigi con i leader di CGIL, CISL e UIL