CGIL
CGIL

CGIL, CISL e UIL su prima riunione nuovo Comitato di Amministrazione del Fondo Vittime Amianto

nuovo evento caricato da il 06-08-2013 1590 CARROZZE DELLE FS DA DECOIBENTARE DALL'AMIANTO ACCANTONATE SU UN BINARIO MORTO FOTO DI © MARCO BRUZZO/D-DAY/AG.SINTESI
  • a
  • a
  • a

Oggi, 16 settembre 2022, preso la sede centrale dell’INAIL in Roma, si è riunito per la prima volta il nuovo Comitato di Amministrazione del Fondo Vittime Amianto FVA.

Il Fondo Vittime Amianto (FVA) è stato istituito presso l’INAIL nel 2007; oltre a garantire una prestazione aggiuntiva alla rendita nella misura del 15% di quella in godimento per malattie professionali correlate all’esposizione all’amianto, esso prevede anche una prestazione una tantum a favore dei malati ambientali/non professionali di mesotelioma e dei loro eredi, per un ammontare di euro 10.000.

Il Comitato del FVA, di cui fanno parte per la CISL Sara Autieri e per la UIL Antonio Ceglia (nominati con D.M N.90/2022) ha eletto come Presidente – in base alla prassi istituzionale seguita per l’elezione del Presidente e che spetta a rotazione alle organizzazioni sindacali più rappresentative a livello nazionale - Mirko Oliaro responsabile nazionale della CGIL per le politiche sull’amianto.

Insieme al nuovo Presidente, CGIL CISL e UIL, avranno il compito, ma soprattutto l’onere, di rappresentare al meglio gli interessi e i diritti delle vittime dell’amianto e dei loro famigliari, divulgando il più possibile l’accesso agli aiuti economici esistenti e aumentando le prestazioni già in essere.