CGIL
CGIL

Ucraina: Landini, sabato sarò a Firenze a manifestare per la pace e dire no alla guerra

Foto:  Marco Merlini
  • a
  • a
  • a

 
Roma, 8 marzo “Mi ha cercato oggi il sindaco di Firenze e presidente di Eurocities, l'associazione che raccoglie tutte le grandi e medie città europee, Dario Nardella, e ho raccolto il suo invito a partecipare alla manifestazione che si terrà sabato a Firenze, alla quale hanno già aderito più di 100 città, per dire no alla guerra ed esprimere solidarietà al popolo ucraino”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.

“Le comunità locali - sottolinea Landini - stanno già svolgendo un ruolo fondamentale nella prima accoglienza ai profughi e ai richiedenti asilo a cui anche le organizzazioni sindacali nei territori in tutta Europa si stanno unendo”.
 
“La Cgil ha fatto appello, già prima che scoppiasse il conflitto armato, - prosegue il segretario della Cgil - alla diplomazia europea e internazionale, affinché si giungesse a una soluzione negoziata. Ora occorre riporre le armi, non inviare nuovi armamenti e lavorare strenuamente a ogni livello per una tregua, fornendo aiuto umanitario e sostegno alle popolazioni in Ucraina e alle migliaia di pacifisti arrestati in Russia”.
 
“In coerenza con la nostra posizione e le iniziative di mobilitazione che ci hanno visto manifestare e scendere nelle piazze in queste due settimane - conclude Landini -, sabato prossimo sarò anche a Firenze per la pace e dire no alla guerra”.