CGIL
CGIL

Partito il quinto carico di aiuti umanitari per l'Ucraina

  • a
  • a
  • a

Lunedì 22 agosto è partito dalla sede della CGIL Nazionale il furgone Fiat Ducato con destinazione Uzhorod, in Ucraina per essere consegnato al sindacato FPU che lo utilizzerà per la distribuzione degli aiuti umanitari ai centri di accoglienza dove sono ospitati gli sfollati interni, in maggioranza provenienti dalle zone di guerra.

Diana Agostinello della CGIL Roma Lazio, Roberto Di Francesco della FIOM CGIL Abruzzo, Sergio Bassoli della CGIL Nazionale partecipano al viaggio per la consegna degli aiuti umanitari.

La prima tappa del viaggio è a Udine, presso il magazzino della cooperativa ASTER per caricare 1.200 Kg di alimenti in scatola donati dalla FLAI Nazionale e 3 bancali di prodotti d'igiene personale acquistati con il fondo nazionale.

Il viaggio proseguirà attraversando Slovenia e Ungheria per arrivare alla frontiera con l’Ucraina di Zohany – Kop dove, espletate le procedure di dogana, si raggiungerà la città di Uzhorod, destinazione finale del viaggio, dove avverrà la consegna del carico e del furgone al sindacato ucraino.

Un ringraziamento speciale va alle strutture che hanno collaborato a questo quinto carico di aiuti umanitari, per la logistica e l'acquisto del furgone: FILT, FLAI, FIOM, SPI Nazionale, SPI Lombardia, CGIL Udine, Coop ASTER.