CGIL
CGIL

Solidarietà

La Cgil per il popolo ucraino

  • a
  • a
  • a

Fin dallo scoppio della guerra, la Cgil ha lanciato una campagna di solidarietà a favore del popolo ucraino

Prosegue la nostra campagna di solidarietà a sostegno della popolazione ucraina. Mentre si raccolgono fondi in ogni sede della CGIL, nei luoghi di lavoro, nelle leghe SPI, stiamo raccogliendo anche beni di prima necessità da consegnare alle associazioni che assistono i profughi alle frontiere e ai sindacati ucraini che aiutano gli sfollati interni.

Questa grande e generosa mobilitazione ci ha permesso di pianificare una prima spedizione di circa 10 tonnellate di beni di prima necessità che sono stati consegnati al sindacato ucraino per gli sfollati ospitati in hotel e in residenze temporanee. La consegna è avvenuta al confine tra Slovacchia e Ucraina alla fine di marzo. Questa operazione ha beneficiato del coordinamento e del supporto logistico del sindacato slovacco.

Alla prima spedizione di merci hanno collaborato anche i seguenti enti: CGIL Lombardia, CdLM di Milano, CGIL Emilia Romagna, Nexus, FLAI CGIL, FILT CGIL.

Questo è l'elenco dei prodotti che abbiamo raccolto in base alle informazioni ricevute dal sindacato slovacco e dall'associazione "People in Need" (Slovacchia)

  • Prodotti alimentari: biscotti secchi, orzo solubile, bustine di tè, latte UHT, succhi di frutta, frutta secca, cracker, cioccolato (compresse), riso.
  • Prima infanzia: Pappe, Biscotti, Pannolini, Salviettine igienizzanti, Creme (tipo Fissan)
  • Igiene personale e varia: Carta assorbente, carta igienica, fazzoletti di carta, cerotti di varie dimensioni, bialcol o disinfettante per la pelle, garze (10X10 cm) per piccole medicazioni, cotone, gel, igienizzante mani, salviette igienizzanti per mani e igiene intima, assorbenti igienici
  • Logistica: Torce e batterie per la notte, bicchieri di plastica, cucchiai di plastica, piatti di plastica, sacchi della spazzatura.


Leggi anche

Raccolta fondi

Doniamo pace e futuro all'Ucraina

La Cgil invita i suoi iscritti e le sue iscritte e tutti coloro che vogliono sostenere la popolazione ucraina a fare una donazione. I fondi raccolti verranno utilizzati per sostenere il popolo ucraino, le vittime della guerra e i rifugiati, in stretto coordinamento con i sindacati ucraini FPU e KVPU ed esclusivamente per scopi umanitari


Un secondo carico di aiuti umanitari è stato inviato al sindacato ucraino FPU, sempre con l'obiettivo di sostenere gli sfollati interni ospitati dal sindacato in una decina di centri di accoglienza nella zona sud-occidentale del paese. La raccolta è stata condotta dalla CGIL di Genova e consegnata l'11 maggio a Sobrance. Si tratta di 20 europallets di materiali sanitari, farmaci, prodotti d'igiene personale, per un valore complessivo di 40mila euro.