CGIL
CGIL

XVIII congresso Cgil

Le tappe del percorso Congressuale

  • a
  • a
  • a

La decisione di svolgere il XVIII Congresso della Cgil a Bari dal 22 al 25 gennaio 2019 è stata assunta, il 10 marzo scorso, dal Comitato direttivo del sindacato che ha eletto la commissione politica, composta da 52 membri più i componenti la segreteria nazionale, e votato la delibera che ha dato il via al percorso congressuale.

Tra il 5 aprile e il 18 maggio si sono svolte circa 1500 assemblee generali che si sono tenute nei luoghi di lavoro su tutto il territorio nazionale.

Dal 20 giugno al 5 ottobre si sono svolte, invece, 46.788 assemblee congressuali di base. A seguire e fino al 31 ottobre si sono tenuti i congressi delle categorie territoriali, delle Camere del lavoro territoriali e metropolitane e delle categorie regionali.

I congressi delle Cgil regionali hanno preso il via il 5 novembre e si sono conclusi il 24 dello stesso mese. Dal 26 novembre al 20 dicembre, si sono svolti i congressi delle categorie nazionali dei lavoratori attivi e quello del sindacato dei pensionati della Cgil dal.

I documenti Congressuali – DOCUMENTI CONGRESSUALI – Il volantone

Il Comitato Direttivo del 29 maggio ha assunto, a larghissima maggioranza, il documento congressuale “Il lavoro è…”, con prima firmataria Susanna Camusso e sottoscritto da tutti i componenti la segreteria confederale nazionale. Un secondo documento “Riconquistiamo tutto! 10 parole per cambiare il Lavoro e la Cgil” è stato presentato da Eliana Como e firmato da 5 componenti il Comitato Direttivo. I due documenti dalla consultazione degli iscritti (1.407.264 votanti) hanno raccolto rispettivamente il 97,91% e il 2,09% dei voti.

I candidati

Nella riunione dei segretari confederali che si è tenuta l’8 ottobre, il segretario generale della Cgil Susanna Camusso ha proposto Maurizio Landini come candidato alla sua successione, una proposta che è stata condivisa dalla maggioranza dei componenti della segreteria. Nell’ultimo Comitato direttivo del 20 dicembre il segretario confederale della Cgil Vincenzo Colla ha espresso la propria disponibilità a candidarsi alla guida della Cgil.