CGIL
CGIL

CGIL: si chiude a Rimini l'assemblea organizzativa ‘Il lavoro crea il futuro'

  • a
  • a
  • a

Roma, 12 febbraio – Terza e ultima giornata di lavori a Rimini de ‘Il lavoro crea il futuro’, l'assemblea organizzativa nazionale della Cgil. A chiudere l’appuntamento, che conclude un lungo percorso di partecipazione e condivisione che ha visto lo svolgimento di 1.517 assemblee territoriali e di categoria, sarà il segretario generale della Cgil Maurizio Landini. Il suo intervento è previsto per le ore 11.30 e sarà trasmesso in diretta sui siti Cgil e Collettiva e sui rispettivi account social. 

I 1097 delegati oggi al Palacongressi licenzieranno un documento conclusivo dopo il dibattito di questi tre giorni, incentrato sugli undici temi che per la Confederazione devono costituire le direttrici per orientare il cambiamento che punta ad un nuovo modello sindacale fondato sulla confederalità e sulla rappresentanza. Per la Cgil occorre infatti ampliare le sedi e i luoghi della partecipazione attiva delle iscritte e degli iscritti, rafforzare la rappresentanza e allargarla ai giovani e a tutte le “nuove” forme di lavoro, sperimentare nuove modalità di contrattazione inclusiva, sociale e territoriale, e praticare a tutti i livelli la centralità della cultura di genere e favorire la presenza delle lavoratrici e dei lavoratori migranti nell’organizzazione. 

Strutture organizzative; rafforzamento tutela e diritti; formazione; digitalizzazione e alfabetizzazione digitale; democrazia e partecipazione; rappresentanza, contratti nazionali, contrattazione inclusiva; comunicazione; centralità delle Camere del lavoro e sindacato di strada; risorse, trasparenza, confederalità; contrattazione sociale e territoriale e per lo sviluppo sostenibile. Questi i nodi su cui l’assemblea di Rimini ha fatto il punto, e la cui sintesi sarà votata al termine dei lavori.

FOTO terza giornata

→ Scarica la locandina

→ Il programma - .pdf .jpg

I giornalisti che vorranno seguire in presenza i lavori dell'assemblea organizzativa potranno inviare una richiesta di accredito a ufficiostampa@cgil.it