CGIL
CGIL

La CGIL al congresso del sindacato croato SSSH/UATUC

  • a
  • a
  • a


Una delegazione della CGIL, composta dalla segretaria confederale Tania Scacchetti e dal coordinatore dell’Area Politiche Europee e Internazionali, Salvatore Marra, ha partecipato al IX Congresso dell’Unione dei Sindacati Autonomi della Croazia – UATUC, che ha avuto luogo a Tuheljske Toplice in Croazia dall'1 al 2 dicembre 2022. La Croazia si appresta a entrare in Schengen e nell'eurozona, ma affronta le conseguenze del terremoto, della pandemia e della guerra in Ucraina.

Il congresso del sindacato croato è stato preceduto da una conferenza organizzata dalla Friedrich Ebert Stiftung e dal sindacato croato, tenuta nel mattino del 1° dicembre. “Clima e lavoro: mitigare l’impatto della crisi climatica sul lavoro e sull’occupazione” è stato il titolo del convegno e, allo stesso tempo, il titolo dello studio presentato. La crisi climatica come sfida crescente per l'umanità e per il nostro pianeta. Le conseguenze della pandemia e della guerra in Ucraina che aggravano ulteriormente la già lenta azione collettiva per mitigare l'impatto della crisi climatica. L'Europa già colpita perché parti del continente si stanno riscaldando più rapidamente ed è esposta a forti piogge, inondazioni e siccità. Le politiche dei governi e le aziende, maggiori responsabili dell’inquinamento, sono stati i temi caldi da cui è partito il convegno per ribadire che i sindacati chiedono un’azione decisa e rapida per alleviare le conseguenze della crisi climatica sui lavoratori, i meno responsabili del problema dell’inquinamento, e di avviare di comune accordo politiche di qualità per l'adattamento al cambiamento in corso e la creazione di nuovi posti di lavoro.
La Dott.ssa Ana-Maria Boromisa, dell’Istituto per lo Sviluppo e le relazioni internazionali, ha presentato i risultati e le raccomandazioni dello studio, di cui è stata autrice, per fornire agli esperti e all’opinione pubblica in generale una maggiore comprensione delle implicazioni della crisi climatica sui lavoratori, delle politiche sul mercato del lavoro, sull'economia e sui luoghi di lavoro in Croazia.
Sono intervenuti al dibattito: Luca Visentini, neoeletto Segretario generale dell’ITUC - CSI, e Ludovic Voet, segretario confederale della Confederazione Europea dei Sindacati.

La CGIL è stata a fianco delle lotte di UATUC nel contrasto a riforme regressive del sistema pensionistico e del mercato del lavoro e sostiene le richieste di più contrattazione, salari più alti e di un nuovo e moderno Statuto del lavoro. Auguri a Mladan Novosel per la sua rielezione.