CGIL
CGIL

Clima: Cgil, piano Ue un importante passo avanti

Fridays for future, quarto sciopero globale per il clima © Marco Merlini / Cgil 
Roma, 29 novembre 2019
Quarto sciopero globale per il clima nell'ambito dei fridays for future
Foto: Marco Merlini
  • a
  • a
  • a

Roma, 15 luglio – “Un importante passo avanti verso gli obiettivi di decarbonizzazione, un cambio profondissimo delle politiche industriali, agricole, energetiche e della mobilità”. Questo il commento della Cgil Nazionale al piano ‘Fit For 55’ varato dalla Commissione europea.

“Il nostro Paese ha adesso la responsabilità di rivedere le politiche di sviluppo e industriali. La trasformazione di una parte consistente della nostra economia e anche degli stili di vita delle persone non si realizza – sottolinea la Confederazione – senza governare i processi in maniera stringente, senza condizionalità rispetto agli investimenti, senza una seria programmazione, senza strumenti di protezione, creazione e riqualificazione del lavoro e senza la partecipazione delle parti sociali”.

“Serve una trasformazione del nostro modello di sviluppo, i costi di tale trasformazione non dovranno essere scaricati sulle lavoratrici e sui lavoratori. Una sfida collettiva che – conclude la Cgil – si vince soltanto se agli obiettivi climatici affianchiamo gli obiettivi di giustizia ed equità sociale”.

→ testo “Fit for 55 Raggiungere l'obiettivo climatico dell'UE per il 2030 verso la neutralità climatica”

SCARICA PDF