CGIL
CGIL

Autonomia differenziata: la CGIL chiede un incontro urgente alla Ministra Gelmini

  • a
  • a
  • a

Roma, 8 giugno - "Fin dalle prime iniziative intraprese dalle Regioni abbiamo seguito con grande attenzione il dibattito sull'autonomia differenziata, nella convinzione che un tema così delicato per l’assetto istituzionale e per l’uniformità dei diritti civili e sociali dei cittadini non possa essere affrontato senza una attenta e profonda analisi e, soprattutto, non possa prescindere da un’adeguata discussione pubblica e dal confronto con le parti sociali. Per questa ragione, abbiamo avanzato alla Ministra per gli Affari regionali Mariastella Gelmini una richiesta di incontro, che ci auguriamo possa avvenire nel più breve tempo possibile". È quanto dichiara il segretario confederale della Cgil Christian Ferrari.

Il dirigente sindacale sottolinea che “negli ultimi giorni diversi quotidiani hanno pubblicato notizie su una possibile accelerazione del percorso per il riconoscimento di ulteriori forme di autonomia alle Regioni, riportando anche una ipotetica bozza di legge quadro”, e che “la Ministra Gelmini ha dichiarato la volontà di portare a compimento l'iter legislativo entro la fine della legislatura”.