CGIL
CGIL

Terzo Rapporto sulla Contrattazione Sociale Territoriale

  • a
  • a
  • a

Questo Rapporto è strutturato in tre parti principali. La prima si concentra sui dati e le interpretazioni della documentazione raccolta nel corso del 2011: l’avvio è dedicato a una presentazione del tipo e della qualità delle fonti utilizzate e delle caratteristiche dell’Osservatorio in quanto sistema informativo. Quindi, il Rapporto procede con una rappresentazione generale dei dati della contrattazione sociale del 2011 (tipologia dei documenti, ripartizione territoriale, parti coinvolte, destinatari, etc.); a ciò segue un primo dettaglio riguardante le aree tematiche negoziate sui territori e una successiva articolazione dei temi negoziati per ciascuna area tematica.

Le seconda parte affronta dimensioni maggiormente valutative e interpretative: vengono presentate le valutazioni di sintesi circa alcuni aspetti della contrattazione sociale nei diversi territori, tratte da questionari somministrati alle strutture regionali della Cgil; quindi sono illustrati tre studi di caso territoriali, con i quali vengono messi in luce i percorsi negoziali e il loro sviluppo nel corso del tempo, sullo sfondo di caratteri peculiari e strutturali che incidono sulla diversità territoriale della contrattazione sociale.

Il Rapporto si conclude, nella sua terza parte, con alcuni saggi appositamente preparati da Lavinia Bifulco, Vando Borghi, Alessandro Montebugnoli e Ida Regalia, a seguito di una riflessione comune che il coordinamento dell’Ocs ha inteso avviare attraverso l’Ires e l’apporto di studiosi esperti dei temi delle relazioni industriali, delle politiche sociali, della loro governance e della partecipazione dei cittadini

Sandro Del Fattore, Coordinatore Dipartimento Welfare Cgil

→ il documento completo 

SCARICA PDF