Vertenza ANPAL servizi, ex Italia Lavoro. Dichiarato unitariamente lo stato di agitazione


A seguito dell’incontro unitario del 9 febbraio tra le categorie FISAC CGIL, FIRST CISL, UILCA UIL, NIDIL CGIL, FeLSA CISL, UILTemp, CGIL, CISL e UIL, in relazione ai temi di riorganizzazione della ex Italia Lavoro, ora ANPAL Servizi, delle prossime scadenze contrattuali d’impiego per più di 800 lavoratori, molti dei quali fissate al prossimo 31 marzo, del mancato processo di avvio di stabilizzazione del personale precario pari a oltre 800 su un totale di addetti di 1.200 e in considerazione del continuo assenze di risposte su questi temi da parte sia del MLePS che del Presidente ANPAL, unitariamente le categorie e le confederazioni hanno proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale.

Comunicato unitario