Terremoto: Cgil, velocizzare appalti garantendo legalità e diritti lavoratori


Roma, 27 gennaio – “E’ importante velocizzare le procedure per la ricostruzione delle aree terremotate, ma ciò non può pregiudicare la legalità e il lavoro di qualità”. Così Gianna Fracassi, segretaria confederale della Cgil, commenta alcune anticipazioni trapelate sul decreto terremoto annunciato dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni per la prossima settimana.

“Esprimiamo contrarietà – prosegue la dirigente sindacale – a qualsiasi ipotesi di aggiudicazione di un appalto attraverso la regola del massimo ribasso, che nulla c’entra con la velocizzazione dei cantieri, e che, invece, comprometterebbe gravemente la qualità del lavoro. Se si vogliono tutelare – ribadisce – diritti, legalità e sicurezza si deve garantire il massimo controllo in fase di assegnazione ed esecuzione dei lavori”.

“Inoltre – dichiara in conclusione Fracassi – crediamo sia importante l’estensione del Durc di congruità a tutte le Regioni interessate dagli eventi sismici”.