Sud: Cgil, serve strategia complessiva


Roma, 19 gennaio – “Per superare le criticità del Mezzogiorno è indispensabile una politica economica, sociale, industriale, fiscale e ambientale complessiva e specifica, come quella che abbiamo già proposto nella nostra vertenza nazionale Laboratorio Sud e nel Piano del Lavoro. Una strategia che parta da un aumento consistente degli investimenti fissi pubblici e che abbia nell’occupazione, nell’infrastrutturazione materiale, immateriale e sociale, e nello sviluppo sostenibile i propri nodi focali”. È quanto si legge nella memoria consegnata e illustrata quest’oggi dalla segretaria confederale della Cgil Gianna Fracassi nel corso dell’audizione in commissione Bilancio della Camera per l’esame del decreto “recante interventi urgenti per la coesione sociale e territoriale, con particolare riferimento a situazioni critiche in alcune aree del Mezzogiorno” (Conversione in legge del dl 29 dicembre 2016, n. 243 ).

Il testo integrale della memoria consegnata alla commissione Bilancio della Camera.