Sol – orientamento lavoro

Per orientarsi e muoversi con consapevolezza nel mercato del lavoro
Il Sol nasce dall’esigenza del sindacato di rispondere ai cambiamenti sempre più veloci avvenuti nel mercato del lavoro, i cui risvolti problematici si sono riversati in modo drammatico sulle lavoratrici e sui lavoratori, hanno coinvolto i giovani, il loro futuro lavorativo, le loro aspirazioni e la loro voglia di emancipazione e realizzazione.

Più che nel passato, oggi chi deve entrare nel mondo del lavoro o chi ne viene espulso ha necessità di essere informato, aiutato, guidato, indirizzato, facilitato a compiere delle scelte in ambito lavorativo e formativo che tengano conto sia del contesto di mercato che della sfera personale.

Il punto cruciale attorno a cui si snoda l’attività del Sol è proprio quello dell’orientamento al lavoro, legato allo sviluppo e all’aggiornamento delle competenze, elemento ormai irrinunciabile e a cui la Cgil ha da sempre prestato la massima attenzione, nell’ottica della crescita personale e della tutela del lavoratore.

“Orientare al lavoro” per la nostra organizzazione ha molteplici significati, da cui derivano le diverse azioni che si mettono in campo. L’orientamento come inclusione sociale, come educazione alla scelta, alla consapevolezza e alla conoscenza dei diritti, per favorire l’occupabilità e migliorare le condizioni di lavoro. L’obiettivo è offrire strumenti affinché le persone pensino al loro futuro sia di lavoratore che di cittadino, aiutandole a costruire una propria identità lavorativa in una dimensione collettiva e sociale di cittadinanza. Ma vuol dire anche accompagnare e motivare le persone e i lavoratori nei momenti difficili di transizione, quando sono senza un impiego e quando lo stanno cercando, con tutte le azioni che la Cgil offre a tutti.

Orientare vuol dire aiutare le persone a fare chiarezza su quali siano i propri obiettivi personali e professionali, ad individuare i vincoli e le opportunità dati da un determinato territorio (sbocchi occupazionali, andamento settore), a misurarsi con le proprie potenzialità e desideri, ad analizzare le proprie competenze, conoscenze ed abilità e a saperle comunicare e valorizzare, a conoscere le politiche attive utilizzando tecniche e strumenti in modo efficace.

La platea dei Sol è molto diversificata: chi è in cerca di prima occupazione, chi il lavoro lo ha ma vuole cambiarlo, chi lo sta perdendo, chi è consapevole che la formazione e gli studi possono rendere il bagaglio di conoscenze più spendibile nel mercato del lavoro, chi non sa invece su quale percorso investire. A questi soggetti si aggiunge la fascia di popolazione a rischio di esclusione sociale, come i diversamente abili, i lavoratori cassaintegrati e in mobilità, le donne, gli immigrati, con i quali i Sol interagiscono con un approccio che valorizza la diversità e le differenze qualunque esse siano.

A tutti coloro che si rivolgono ai Servizi orienta lavoro è data l’opportunità di conoscere e di usufruire agevolmente di tutta la rete protettiva dei servizi della Cgil.

É possibile prendere contatti con i referenti territoriali per organizzare e progettare seminari ed incontri con gli studenti delle scuole e delle università sui temi del lavoro e dell’orientamento al lavoro, dei diritti/doveri sanciti dalla Costituzione e dalle leggi.

  • Il SOL si rivolge a:

chi vuole trovare il primo lavoro
chi deve ricollocarsi
chi lo vuole cambiare
a studenti, giovani, inoccupati, donne, stranieri, disoccupati, lavoratori

Il Percorso di Orientamento è sostenuto e facilitato dagli operatori del SOL e ad ogni fase corrispondono una serie di azioni, informazioni, strumenti ed approfondimenti necessari per un progetto professionale personale che metta le persone in grado di affrontare, con qualche strumento e qualche conoscenza in più, il mercato del lavoro.

Schermata 2016-01-08 alle 13.40.23

raccogliere le informazioni:

Schermata 2016-01-08 alle 13.42.04
>offerta formativa territoriale, nazionale e all’estero
>corsi di lingua italiana per stranieri
>corsi universitari, master, alta formazione e borse di studio
>servizio civile in Italia e all’estero
>concorsi, bandi e avvisi pubblici
>stage o tirocini
>studiare all’estero
>legislazione su imprenditoria giovanile e femminile

definire o ridefinire il progetto professionale:

Schermata 2016-01-08 alle 13.47.58
>fare una analisi dei fabbisogni e bisogni formativi
>fare una analisi delle competenze, vincoli ed opportunità rispetto proprio bagaglio di conoscenze e del >contesto socio-economico
>saper utilizzare tutti gli strumenti di ricerca attiva del lavoro
>definire e saper utilizzare strumenti e percorsi per una ricerca autonoma
>percorso di orientamento mirato alle donne disoccupate
>percorso orientamento per soggetti svantaggiati
>lavorare all’estero

elaborare gli strumenti per la ricerca del lavoro:

Schermata 2016-01-08 alle 13.49.34
>curriculum vitae: quale format? Europeo, europass?
>lettera presentazione
>le banche dati: quali fonti?
>rispondere ad annunci. Saper leggere tra le righe e saper riconoscere i falsi annunci di lavoro
>colloquio di selezione: come affrontarlo e domande ricorrenti
>la selezione con i test: quelli di preselezione, logico-matematici, attitudinali o di conoscenza
>affrontare un concorso pubblico

conoscere il mercato del lavoro e la legislazione di accesso:

Schermata 2016-01-08 alle 13.51.05
>politiche del lavoro e misure a sostegno occupazione
>servizi per l’impiego pubblici
>legislazione per l’accesso al lavoro
>tipologie contrattuali e del rapporto di lavoro
>andamento occupazionale mercato del lavoro (caratteristiche, trend occupazionale, profili richiesti)
>accesso alle professioni
>procedure amministrative richieste dal mercato (iscrizione centri impiego, scheda anagrafico-professionale, >strumenti di integrazione al reddito, ecc..)
>Europa: norme accesso mercato lavoro all’estero

conoscere i tuoi diritti:

Schermata 2016-01-08 alle 13.52.26
>di studente, di disoccupato, di precario
>per accesso al lavoro e alla formazione, in Italia ed Europa
>sulle misure di sostegno al reddito
>sulle borse di studio, riscatto anni laurea
>diritto alla studio