Sindacato: morto Giacinto Militello, segretario confederale Cgil dal 1978 al 1985


Roma, 6 giugno – È morto ieri sera (5 giugno) a Roma Giacinto Militello. Fu segretario confederale della Cgil dal 1978 al 1985. Era nato a Monte Maggiore Belsito (Palermo) nel 1938. Lascia la moglie e due figli.

Militello è stato presidente nazionale dell’UGI, l’Associazione degli universitari laici e di sinistra nel 1960; dal 1962 al 1985 ha lavorato in Cgil fino ad essere eletto nel 1978 nella segreteria confederale diretta da Luciano Lama; dal 1985 al 1989 è stato presidente dell’Inps; poi per un anno amministratore delegato dell’Unipol; e infine dal 1990 al 1997 ha fatto parte del primo Collegio della nuova Autorità garante della concorrenza e del mercato. E’ stato autore di numerosi saggi di economia e politica.

La Cgil tutta piange Giacinto Militello, dirigente confederale che ha caratterizzato un’intensa stagione unitaria di lotte e conquiste sindacali, ed esprime cordoglio e vicinanza alla moglie e alla famiglia.