Segretari confederali

Nino Baseotto (Foto)

Nino Baseotto nasce a Milano alla fine del 1955 da una famiglia di origine veneta. Nel 1976, in qualità di segretario cittadino della Lega per i diritti e la liberazione dei popoli (già Tribunale Russell), inizia a collaborare con la Cgil milanese, fino ad entrare nell’apparato politico della Camera del Lavoro di Milano, dove ricopre vari incarichi. Tra questi: politiche internazionali, mercato del lavoro, politiche sociali, organizzazione. Nel 1986 diventa funzionario presso la zona Centro storico della Filcams Cgil di Milano, categoria nella quale rimane dieci anni, divenendone nel 1989 segretario generale, sia milanese che regionale. Nel 1996, viene eletto nella segreteria della Camera del lavoro metropolitana di Milano con l’incarico di responsabile dell’organizzazione. A ottobre del 1997 diventa segretario generale della Camera del lavoro Ticino Olona, incarico che mantiene sino al dicembre 2000, quando viene chiamato a far parte della segreteria confederale della Cgil Lombardia, con l’incarico di responsabile per le politiche organizzative. Il 17 luglio del 2008 diventa segretario generale della Cgil Lombardia. Il 23 giugno del 2014 viene eletto nella segreteria nazionale della Cgil con delega alle politiche organizzative, incarico che viene rinnovato nel 2019. Incarichi di segreteria: politiche organizzative; politiche dei quadri; politiche della comunicazione; politiche del tesseramento; politiche della formazione sindacale e politiche dei servizi.

Vincenzo Colla (Foto)

Nato ad Alseno di Piacenza nel 1962, Vincenzo Colla ha iniziato la propria esperienza sindacale nel 1980 come delegato di un’azienda metalmeccanica ed è entrato nella segreteria provinciale della Fiom di Piacenza nel 1985. Due anni dopo è stato eletto segretario generale della stessa categoria e nel 1996 è diventato segretario generale della Cgil piacentina.
Nel 2002 è passato nella segreteria della Cgil Emilia Romagna, in cui ha diretto il Dipartimento organizzazione per otto anni. Dal 5 luglio 2010 è Segretario Generale regionale, carica che è stata confermata nel corso del XI Congresso Regionale, tenutosi a Riccione nel marzo del 2014.
Il 29 novembre 2016 è stato eletto nella segreteria nazionale della Cgil. Il 24 gennaio 2019 è eletto vice segretario generale con funzioni vicarie al XVIII Congresso nazionale a Bari. Incarichi di segreteria: politiche delle reti; politiche dell’energia; politiche di sistema dei trasporti; politiche delle infrastrutture; diritto di sciopero; politiche delle imprese partecipate e politiche dell’innovazione industriale.

Rossana Dettori (Foto)

Nata a Nuoro nel 1957, Rossana Dettori è sposata e ha due figli. Infermiera professionale incomincia il suo lavoro sindacale al Policlinico Umberto I di Roma come delegata.
Nel 1992 ottiene il distacco sindacale ed entra nell’Esecutivo della Sanità del Lazio. Due anni dopo viene eletta segretaria della Funzione Pubblica Cgil di Roma Nord e nel 1999 entra a far parte dell’Apparato Nazionale Fp nel comparto Sanità.
Nel 2003 diventa Segretaria nazionale della categoria e le viene affidata la direzione dei Comparti Sanità e Socio Sanitario, incarico a cui nel 2009 si aggiunge quello di responsabile del Comparto degli Enti Locali.
Il 17 aprile 2010, durante il IX Congresso della Fp Cgil, il nuovo Comitato Direttivo elegge Rossana Dettori Segretaria Generale della categoria, ruolo che ricopre fino all’estate 2016.
Il 29 novembre 2016 è stato eletta nella segreteria nazionale della Cgil e riconfermata nella segreteria nel 2019 al XVIII Congresso nazionale a Bari. Incarichi di segreteria: politiche della sanità, socio assistenziali, sanità integrativa; politiche dei servizi e rapporto pubblico-privato; politiche istituzionali; politiche dei diritti; politiche della salute e sicurezza nel lavoro in rapporto con l’area della contrattazione.

Gianna Fracassi (Foto)

Gianna Fracassi nasce ad Arezzo nel 1966. Dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza, ed essersi abilitata all’esercizio della professione di avvocato, inizia a lavorare prima nella scuola dell’infanzia, poi nella scuola primaria. Il suo percorso sindacale inizia proprio da queste esperienze lavorative, nella Cgil scuola, struttura che guida a partire dagli anni 2000. Nel 2006 entra nella segreteria confederale della Cgil di Arezzo. Poco dopo, nel 2007, passa alla guida della segreteria regionale della Flc Toscana per poi trasferirsi nel 2009 a Roma nella sede nazionale della Federazione dei lavoratori della conoscenza ed entrare nella segreteria nazionale, occupandosi delle politiche generali, professionali e contrattuali del comparto dell’istruzione e del coordinamento contrattazione decentrata. Il 23 giugno 2014 viene eletta segretaria confederale della Cgil nazionale dal Comitato direttivo per occuparsi di: politiche economiche; politiche del clima e dell’ambiente; politiche del mezzogiorno e fondi strutturali; politiche fiscali; piano del lavoro e contrattazione territoriale per lo sviluppo; politiche per la ricostruzione (terremoto); politiche dello sviluppo urbano e della casa. Il 24 gennaio 2019 è eletta vice segretaria generale con funzioni vicarie al XVIII Congresso nazionale a Bari. Incarichi di segreteria: politiche economiche; politiche del clima e dell’ambiente; politiche del mezzogiorno e fondi strutturali; politiche fiscali; piano per il lavoro e contrattazione territoriale per lo sviluppo; politiche per la ricostruzione (terremoto) e politiche dello sviluppo urbano e della casa.

Ivana Galli (Foto)

Ivana Galli, nata a Velletri in provincia di Roma il 17 giugno del 1956, sposata, con una figlia, è stata eletta Segretaria Generale della Flai Cgil Nazionale per la prima volta nel 2016, dopo essere stata dal 2008 Segretaria Nazionale Flai Cgil. In precedenza, sempre militando nella Cgil, è stata Segretaria Generale Cgil del Comprensorio Pomezia-Castelli, Segretaria Organizzativa Cgil Pomezia, Segretaria Generale Flai Cgil Pomezia, Segretaria Flai Cgil Roma, Segretaria Regionale Fillea Cgil.
Prima di ricoprire tali incarichi ha lavorato come insegnante elementare. Il 24 gennaio 2019 passa a far parte della segreteria confederale della Cgil nazionale eletta al XVIII Congresso di Bari. Incarichi di segreteria: politiche della contrattazione ed assetti contrattuali privati; democrazia e rappresentanza e accordi interconfederali; contrattazione inclusiva di filiera, di siti, territoriale e del made in Italy; politiche dell’artigianato, delle Pmi, della bilateralità.

Roberto Ghiselli (Foto)

Nato a Genova nel 1960, Roberto Ghiselli è laureato in Scienze politiche all’Università di Urbino, risiede a Pesaro, è sposato e ha una figlia.
È entrato in Cgil all’età di 21 anni con l’incarico di responsabile del Patronato Inca di Macerata Feltria. Nell’organizzazione ha ricoperto vari ruoli: segretario della Fiom di Pesaro dal 1984 al 1989 e della Filcams regionale dall’anno successivo al 1996, quando entra a far parte della segreteria regionale della Cgil. Nel 2003 diventa segretario generale di Pesaro e Urbino, incarico ricoperto fino al 2011, quando viene eletto nella segreteria regionale. Il 1 febbraio del 2012 assume la guida della Cgil Marche.
Il 29 novembre 2016 è stato eletto nella segreteria nazionale della Cgil e riconfermato nella segreteria nel 2019 al XVIII Congresso nazionale a Bari. Incarichi di segreteria: politiche previdenziali; politiche della contrattazione sociale e rapporto con welfare contrattuale; fondi previdenziali complementari e politiche della cooperazione.

Giuseppe Massafra (Foto)

Nato a Martina Franca nel 1980, durante gli anni del liceo Giuseppe Massafra si è impegnato nell’associazionismo studentesco. Iscritto all’Università degli Studi di Bari, facoltà di Storia, nel 2000 ha prestato servizio civile presso la Cgil di Martina Franca, dove si è dedicato in particolare all’attività vertenziale sul territorio. Un’esperienza che, l’anno successivo e fino al 2003, lo ha portato ad assumere l’incarico di responsabile dell’Ufficio Vertenze della Camera del Lavoro. Dal 2003 al 2005 è stato responsabile provinciale Nuove Identità di Lavoro (Nidil) e ha avviato lo Sportello Orientamento al Lavoro (Sol) della Provincia di Taranto.
Nel 2005 Massafra è stato eletto Segretario Generale della Federazione Italiana Lavoratori Tessile e Abbigliamento (Filtea) Cgil di Taranto, incarico confermato nel 2010 nella neocostituita Federazione Italiana Lavoratori Chimici, Tessili, Energia e Manifatture (Filctem) Cgil.
Nel luglio 2014 è stato eletto segretario generale della Cgil di Taranto. Il 29 novembre 2016 entra a far parte della segreteria della Cgil nazionale, incarico riconfermato nel 2019 al XVIII Congresso nazionale a Bari. Incarichi di segreteria: politiche giovanili e organizzazioni studentesche; politiche della legalità e della sicurezza fino al sistema degli appalti; politiche dell’istruzione, della formazione continua e dei fondi interprofessionali; politiche dell’immigrazione e seconde generazioni.

Emilio Miceli (Foto)

Nato a Palermo il 15 febbraio 1957 inizia il suo percorso politico nella Federazione giovanile comunista italiana: infatti dal 1980 è segretario provinciale della Fgci e poi (dal 1984 al 1988) componente la segreteria della Federazione del Pci di Palermo.
Nel 1988 entra a far parte della segreteria della Camera del lavoro della sua città per poi divenirne (1992) il segretario generale, carica che ricoprirà fino al 2000, quando viene chiamato a Roma dalla Confederazione Cgil per dirigere prima il Dipartimento Sicurezza e Legalità, poi quello del Mezzogiorno.
Dal 2001 al 2004 consigliere del Cnel, viene poi eletto (nel 2004) segretario generale della Slc-Cgil (il sindacato dei lavoratori della Comunicazione) fino al 2012, dal quale si è dimesso per ricoprire il nuovo, prestigioso incarico di segretario generale della Filctem-Cgil, affidatogli dal Comitato direttivo nazionale della categoria il 5 ottobre 2012. Al 2° congresso nazionale della Filctem (aprile 2014), il Comitato direttivo nazionale (10 aprile) lo conferma a grande maggioranza (oltre l’86% dei votanti) a segretario generale. Entra a far parte della segreteria confederale della Cgil il 24 gennaio del 2019 nel XVIII Congresso della Cgil a Bari. Incarichi di segreteria: politiche industriali; politiche della trasformazione green; politiche delle aree di crisi complesse e non;  politiche dei grandi gruppi; politiche delle bonifiche e dell’amianto e politiche dei distretti.

Tania Scacchetti (Foto)

Nata 43 anni fa a Modena, Tania Scacchetti, sposata, due figli, diplomata al liceo classico, comincia la propria esperienza sindacale nella categoria del commercio da delegata della Cir (ristorazione) mentre frequenta l’università di Sociologia a Trento.
Nel 2000 entra in distacco alla Filcams Cgil e nel 2005 viene eletta nella segreteria provinciale della categoria. Due anni dopo passa alla segreteria confederale di Modena, dove assume la responsabilità dell’area welfare. Il 3 dicembre 2012 il comitato direttivo della struttura la elegge, a larga maggioranza, nuovo segretario generale provinciale della Cgil di Modena, ed è stata riconfermata il 5 marzo 2014 nel XVII Congresso provinciale. Il 29 novembre 2016, a conclusione della votazione dell’assemblea generale della Cgil, entra a far parte della segreteria nazionale. Il 24 gennaio 2019 viene riconfermata nella segreteria al XVIII Congresso nazionale a Bari. Incarichi di segreteria: politiche del mercato del lavoro; politiche della contrattazione e degli assetti contrattuali pubblici; giuridico e consulta giuridica.