Referendum lavoro: Cgil, decreto primo straordinario risultato ma ci vuole la legge


Roma, 18 marzo – Il decreto legge del governo, che cancella l’attuale istituto dei voucher e ripristina la responsabilità solidale negli appalti, è un primo straordinario risultato della nostra iniziativa.

Abbiamo dopo tanti anni riportato il lavoro e le sue condizioni al centro della discussione nel Paese.

Ora il Parlamento deve trasformare in legge il decreto del governo affinché la Corte di Cassazione possa dichiarare accolte le nostre istanze e quindi superato il voto referendario.

Per questo non smobilitiamo. Siamo e saremo impegnati ogni giorno fino a quando la legge su voucher e appalti non verrà approvata. E poi ancora continueremo la nostra mobilitazione per sostenere la Carta dei diritti universali del lavoro.

Gli appuntamenti:
22 marzo La Cgil promuove l’iniziativa ‘Si va in scena’. Appuntamento alle ore 18 presso la Casa del Cinema di Roma, largo Mastroianni 1. Un incontro tra attori, registi, sceneggiatori, lavoratrici e lavoratori del mondo della cultura e il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. Manifesto

8 aprile ‘Attivo nazionale dei quadri e dei delegati Cgil’ presso il Teatro Brancaccio di Roma (via Merulana, 244), dalle ore 9.30 alle ore 14, sul tema: “Dal Decreto alla Legge, la nostra #SfidaXiDiritti continua per conquistare la Carta dei Diritti Universali del Lavoro” Manifesto

 

VOLANTINO


CONTINUA A LEGGERE