Pensioni: Cgil, incontro interlocutorio, chiediamo risposte concrete


 Roma, 4 luglio – “L’incontro è stato interlocutorio, ci auguriamo che il Governo scopra al più presto le carte sulla fase due e dia risposte concrete alle proposte che, anche oggi, il sindacato ha riformulato, in coerenza con il verbale sottoscritto tra le parti l’anno scorso”. Così il segretario confederale della Cgil Roberto Ghiselli al termine dell’incontro tecnico sulla previdenza al Ministero del Lavoro.
 
“Sono stati positivi invece – continua – i chiarimenti su alcuni elementi critici relativi alle procedure sull’Ape sociale, in particolare per quanto riguarda i lavoratori edili e i contratti a termine. Auspichiamo che vengano tradotti in disposizioni concrete”.
 
“L’attivo nazionale unitario del prossimo 13 luglio sarà l’occasione per rilanciare con forza le nostre richieste”, conclude Ghiselli.