Pensioni: Cgil, Cisl, Uil, da 5 a 15 ottobre presidi in tutta Italia per modificare Legge Fornero


CGIL, CISL e UIL, promuovono a sostegno della modifica della Legge Fornero una mobilitazione di tutte le strutture territoriali dal giorno 5 ottobre al giorno 15 ottobre davanti alle prefetture.

Per CGIL CISL UIL è urgente un intervento strutturale di modifica della legge Fornero che abbassi l’età di accesso alla pensione, reintroducendo una vera flessibilità in uscita e intervenendo sui lavoratori precoci. Ciò anche per favorire il turn over, quindi per incrementare l’occupazione giovanile.

Va inoltre varata la settima salvaguardia per i lavoratori esodati, e consentita l’applicazione dell’opzione donna, misure entrambe che non hanno bisogno di nuove coperture, così come vanno sanati alcuni tra i più macroscopici “errori” della legge Fornero, quali i macchinisti e quota 96 della scuola.

L’elenco in continuo aggiornamento delle iniziative

ABRUZZO:

Pescara, 7 ottobre, davanti Prefettura

Chieti, 9 ottobre, dalle ore 9 alle 13, davanti Prefettura

Teramo, 12 ottobre, dalle 9 alle 12, davanti Prefettura

L’Aquila, 12 ottobre, ore 10, davanti Prefettura

BASILICATA:

Potenza, 14 ottobre, Piazza Mario Pagano, ore 11

Matera, 14 ottobre, Piazza Vittorio Veneto, ore 17

CALABRIA:

Reggio Calabria, 13 ottobre

Locri, 13 ottobre, Piazza Italia

CAMPANIA:

Caserta, 14 ottobre dalle ore 10, davanti alla Prefettura

Benevento, 7 ottobre

Avellino, 12 ottobre

Napoli, 13 ottobre 

Salerno, 14 e 15 ottobre

EMILIA ROMAGNA:

Bologna (con Imola), 15 ottobre, dalle 10 alle 12 in Piazza Roosevelt, davanti alla Prefettura

Modena, martedì 13 ottobre, dalle 11 alle 12.30, presidio davanti alla prefettura, in viale Martiri della Libertà

Parma, lunedì 12 ottobre 2015, dalle ore 10.00 alle ore 12.30, presidio davanti alla Prefettura

Reggio Emilia, 13 ottobre

Ravenna, 14 ottobre

Forlì (con Cesena), 14 ottobre

Piacenza, Ferrara, Rimini, 15 ottobre

FRIULI VENEZIA GIULIA:

Udine, 13 ottobre, dalle 10 alle 12

Pordenone, 14 ottobre, dalle 11

Trieste, 21 ottobre, dalle 10 alle 12.30

 LAZIO:

Roma, 12 ottobre, dalle ore 16 alle 19, Piazza SS. Apostoli

Rieti, 14 ottobre, dalle ore 10 alle 12

Latina, 12 ottobre, dalle ore 9.30 alle 12

Frosinone, 12 ottobre, dalle ore 9.30 alle 12

Viterbo, 12 ottobre, dalle ore 10 alle 12

LOMBARDIA:

Milano, martedì 13 ottobre, dalle 10 fino alle 12.

Legnano, martedì 13 ottobre, dalle 10 alle 12,30 per tutta la zona Ticino Olona

Varese, martedì 13 ottobre, dalle 9 alle 12

Cremona, mercoledì 14 ottobre, dalle 10 alle 12

Mantova, mercoledì 14 ottobre, dalle 9.30 alle 12

Pavia, mercoledì 14 ottobre, dalle 9 alle 11

Vallecamonica a Breno, mercoledì 14 ottobre, dalle 10 alle 12

Brescia, mercoledì 14 ottobre, dalle 16.30

Monza, mercoledì 14 ottobre, alle 16 per tutta la Brianza

Bergamo, mercoledì 14 ottobre, dalle 17

Como, giovedì 15 ottobre, dalle 9.30 alle 12

Lecco, giovedì 15 ottobre, alle 17.30

Lodi, lunedì 19 ottobre, alle 10.30

Desio e Vimercate, martedì 20 ottobre, sotto le sedi Inps

LIGURIA:

Il 14 ottobre, dalle 10 alle 12.30, davanti alle Prefetture di Genova, Imperia, Savona e La Spezia

MARCHE:

Il 15 ottobre dalle 10 alle 12 presidi davanti alle Prefetture di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino

PIEMONTE:

Torino, 14 ottobre, ore 17, davanti alla Prefettura in piazza Castello

Alessandria, ore 11 davanti alla Prefettura, ore 12.00 incontro in Prefettura

Novara, ore 10 davanti Prefettura

Verbania, ore 15 davanti Prefettura

Biella, ore 10.30 in via Italia, davanti Comune, volantinaggio e incontro in Prefettura

Asti, ore 9 -12 presidio in Piazza del Palio

Cuneo, dalle ore 9 presidi e volantinaggi ai mercati a Cuneo, Alba, Saluzzo, Bra

Vercelli, 14 ottobre, dalle ore 10, davanti alla Prefettura

PUGLIA:

Bari, 13 ottobre, ore 10-13, Piazza Libertà (davanti Prefettura)
Brindisi, 13 ottobre, ore 9-12, Piazza Prefettura
Foggia, 13 ottobre, ore 10.30-13.30, Corso Garibaldi (davanti Prefettura)
Lecce, 13 ottobre, ore 10-13, via Umberto I (davanti Prefettura)
Taranto, 13 ottobre, ore 10-13, via Anfiteatro (davanti Prefettura)
Barletta, 13 ottobre, ore 16.30-19.30, Piazza Real Monte di Pietà (davanti Prefettura)
 
SARDEGNA:

Sassari, 14 ottobre, ore 10-12, davanti alla Prefettura
Cagliari, 14 ottobre, ore 10-12, davanti alla Prefettura

SICILIA:

Messina, 13 ottobre, ore 10 davanti alla Prefettura
Palermo, 12 ottobre, ore 10 davanti la Prefettura in via Cavour

Trapani, 13 ottobre, ore 10-12 davanti alla Prefettura

Siracusa, 13 ottobre, ore 9, davanti alla Prefetturain Piazza Archimede
 
TOSCANA:

Arezzo presidio dalle ore 10 davanti alla Prefettura

Firenze presidio davanti alla Prefettura dalle 10.30 alle 12.30

Grosseto presidio davanti alla Prefettura dalle 9.30 alle 13

Livorno presidio davanti alla Prefettura dalle 16 alle 18

Lucca presidio davanti alla Prefettura dalle 10

Pisa presidio davanti alla Prefettura, ore 15

Pistoia presidio davanti alla Prefettura dalle 9 alle 12

Prato presidio davanti alla Prefettura dalle 11.30 alle 12.30

Massa presidio dalle 10 alle 18 davanti al Teatro Guglielmi

Siena presidio davanti alla Prefettura dalle 15.30 alle 17.30

TRENTINO ALTO ADIGE :

Trento il 12 ottobre, ore 17, davanti al Commissariato del Governo (corso III novembre)

Bolzano il 14 ottobre, dalle ore 10 alle 12, davanti al Commissariato del Governo

UMBRIA:

Terni, venerdì 9 ottobre dalle ore 17, davanti alla Prefettura

Perugia, sabato 10 ottobre dalle ore 10, davanti alla Prefettura.

VENETO:

Venezia, 14 ottobre,Campo San Maurizio dalle 9,30 alle 12

Padova, 16 ottobre, davanti alla Prefettura in piazza Antenore dalle 16,30 alle 18

Rovigo, 15 ottobre, davanti alla Prefettura dalle 11 alle 12,30

Verona, 15 ottobre, piazza dei Signori dalle ore 10

Vicenza, 16 ottobre, davanti alla Prefettura dalle 10,30 alle 12

Treviso, 15 ottobre, davanti alla Prefettura in piazza dei Signori dalle ore 17

Belluno, 15 ottobre, piazza Duomo dalle 17 alle 18,30