P.a.: Cgil, intesa primo e importantissimo risultato

Martini “ora rinnovare gli altri contratti, relativi a tutti i comparti Pubblici, Sanità, Funzioni Locali, Istruzione e Ricerca”


Roma, 23 dicembre – “Un primo e importantissimo risultato per la stagione la stagione contrattuale del Pubblico Impiego, inaugurata con l’accordo del 30 novembre 2016”. Così il segretario confederale della Cgil Franco Martini commenta l’intesa siglata questa notte all’Aran per il rinnovo del Ccnl delle Funzioni Centrali.

“Con questo accordo – spiega il dirigente sindacale – vengono raggiunti i due principali obiettivi che stavano alla base del negoziato: l’incremento medio salariale di 85 euro per l’intero comparto, senza che ciò vanifichi il bonus delle 80 euro deciso dal Governo Renzi e l’avvio del processo di rilancio della contrattazione, mortificata dal primato della legge, sulle materie inerenti la condizione e l’organizzazione del lavoro e da quasi dieci anni di blocco dei rinnovi contrattuali”.

Inoltre, prosegue Martini “con questo contratto le lavoratrici ed i lavoratori, con le loro rappresentanze unitarie, tornano a essere protagonisti dei necessari processi di innovazione della Pubblica Amministrazione, nella valorizzazione delle professionalità e nella qualificazione delle condizioni di lavoro”.

“Si tratta, adesso – conclude il segretario confederale  – di trarre impulso da questo importante accordo, per procedere rapidamente al rinnovo degli altri contratti, relativi a tutti i comparti Pubblici, Sanità, Funzioni Locali, Istruzione e Ricerca”