Novita dall’Europa: nuova procedura di infrazione per l’Italia e nuova direttiva UE su campi elettromagnetici


Il Ministro per gli Affari Europei, nella comunicazione concernente l’avvio di diverse procedure d’infrazione , ha segnalato (procedura d?infrazione n. 2013/4117 del 26 giugno 2013,) il non corretto recepimento della nota direttiva 89/391/CEE, relativa all’attuazione di misure volte a promuovere il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro, per quanto riguarda  lo svolgimento dell?attività di protezione e prevenzione. l?Unione Europea richiede che una figura esterna all?azienda possa essere ricercata solo se non è presente una professionalità adeguata interna.

Inoltre, si segnala  la nuova direttiva europea recentemente emanata per la valutazione dei rischi derivanti dai campi elettromagnetici (Direttiva 2013/35/UE).  La nuova norma  abroga la precedente del 2004 e determinerà la necessità di una nuova valutazione dei rischi nei luoghi di lavoro dove tale agente fisico era già stato rilevanto, in quanto è stato introdotto un nuovo sistema di limiti espositivi.

 
http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2013:179:0001:0021:IT:PDF

Allegati:

LexUriServ.pdf