Manovra: Cgil, Cisl, Uil, oggi iniziative unitarie nazionali in tre città – DIRETTA da Napoli

Camusso a Napoli, Furlan a Milano e Barbagallo a Roma


Leggi – Manovra: Camusso, da Conte generico ascolto ma non impegni

Roma, 18 dicembre – Domani, mercoledì 19 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, a Roma, Milano e Napoli, si svolgeranno in contemporanea tre grandi attivi nazionali unitari di Cgil, Cisl e Uil.

La decisione è stata presa dalle tre confederazioni sindacali dopo l’incontro con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che si è svolto lunedì 10 dicembre, nel corso del quale i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil hanno illustrato le priorità del sindacato per la legge di bilancio 2019.

Cgil, Cisl e Uil verificheranno “se le proposte del sindacato si tradurranno in modifiche alla manovra finanziaria e se sarà dato seguito all’impegno di futuri incontri su temi da approfondire”.

Per queste ragioni, Cgil, Cisl e Uil, ritengono “opportuno, continuare il percorso di sensibilizzazione e pressione nei riguardi del Parlamento e del Governo attraverso lo svolgimento di tre grandi attivi nazionali unitari, che vedranno il coinvolgimento delle Rsu, dei delegati, degli attivisti pensionati e di tutto il gruppo dirigente”.

L’iniziativa di Roma si terrà presso il Teatro Ambra Jovinelli, Via Guglielmo Pepe, 45, e sarà conclusa dal segretario generale della Uil Carmelo Barbagallo. (Per Cgil e Cisl saranno presenti i segretari confederali Gianna Fracassi e Ignazio Ganga).

L’iniziativa di Milano si svolgerà presso il Teatro Nuovo, in Piazza San Babila, e sarà conclusa dal segretario generale della Cisl Annamaria Furlan. (Per Cgil e Uil saranno presenti i segretari confederali Roberto Ghiselli e Domenico Proietti).

L’iniziativa di Napoli si terrà alla Mostra d’Oltremare, Sala Europa, in Viale John Fitzgerald Kennedy, 54, e sarà conclusa dal segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. (Per la Cisl sarà presente il segretario generale aggiunto Luigi Sbarra e per la Uil la segretaria confederale Ivana Veronese).