“MAI PIÙ FASCISMI” Appello a tutte le Istituzioni democratiche


‘MAI PIÙ FASCISMI’ è l’appello lanciato dalla Cgil insieme a 23 tra associazioni, partiti, sindacati e movimenti democratici nazionali per dire basta al moltiplicarsi nel Paese di episodi di violenza e razzismo gravi e preoccupanti. Giovedì 1 febbraio a Roma (ore 11.30), nei locali del Museo storico della Liberazione, luogo simbolo del martirio antifascista, verrà presentata la campagna di raccolta firme per l’appello. (Invito)

“Chiediamo, una volta per tutte, la piena applicazione della XII Disposizione della Costituzione, della Legge Scelba e della Legge Mancino – spiegano i promotori in una nota – . Gruppi, partiti e movimenti che si richiamano apertamente all’ideologia criminale della dittatura fascista stanno violando con prepotenza e brutalità i luoghi della memoria civile, della resistenza e della deportazione. Impazzano nel web – proseguono – con immagini e toni minacciosi e palesemente anticostituzionali, attaccano le Istituzioni della Repubblica e irrompono nelle libere assemblee di cittadine e cittadini. Si vieti ai neofascisti di presentarsi alle elezioni e vengano sciolte le loro organizzazioni”.

Con l’appello ‘Mai più fascismi’ si chiede a cittadine e cittadini, spiega la nota “responsabilità e fedeltà alle radici e alle ragioni della convivenza civile. Il fascismo è un crimine e non deve ripetersi più”.

Di seguito riportiamo l’appello “MAI PIÙ FASCISMI”, promosso anche dalla Cgil, che sarà possibile sottoscrivere presso tutte le sedi sindacali oppure cliccando qui

Invito conferenza stampa

Download the PDF file .