Legalità: Cgil nazionale e Cgil Sicilia solidali con presidente Parco dei Nebrodi dopo attentato


Roma, 18 maggio – “Esprimiamo la nostra solidarietà a Giuseppe Antoci, bersaglio ieri sera di un gravissimo attentato”. Così, in una nota congiunta, Cgil nazionale e Cgil Sicilia esprimono la propria vicinanza e il proprio sostegno al presidente del parco dei Nebrodi, che è anche esponente della Fisac Cgil, in seguito all’agguato della scorsa notte.

“I gravi fatti accaduti e il clima di intimidazione attorno ad Antoci – prosegue la nota – sono la conferma dell’azione meritoria da lui svolta per la trasparenza di appalti e affidamenti e contro la mafia”. “L’azione per garantire legalità e trasparenza nell’attribuzione di terreni pubblici nel parco dei Nebrodi, così come nel Comune di Troina dove lo stesso sindaco è oggetto di intimidazioni mafiose, ha determinato la revoca di migliaia di ettari di concessioni e tolto dalle mani dei clan le risorse finalizzate al sostegno dell’agricoltura”, ricordano Cgil nazionale e Cgil Sicilia.

“Questa azione deve continuare – concludono – e per questo ad Antoci va tutto il nostro sostegno e facciamo appello a lavoratori e cittadini onesti affinché si faccia quadrato attorno a chi si batte per una Sicilia diversa, libera da condizionamenti malavitosi, proiettata verso il futuro”.