Inps: Cgil, nostro sistema produttivo non gode buona salute


Roma, 18 luglio – “La cassa integrazione straordinaria aumenta del 100% rispetto a giugno 2018, quella in deroga del 450% dopo anni di continuo e costante calo. Il nostro sistema produttivo non gode di buona salute e questi dati lo confermano”. Così la segretaria confederale della Cgil Tania Scacchetti commenta le rilevazioni dell’Inps diffuse oggi.

Per la dirigente sindacale “l’aumento della Cigs, ma anche il significativo ricorso ai provvedimenti tampone di proroga della cassa in deroga, approvati in legge di bilancio, indicano che il lavoro continua a diminuire, così come dimostrato dal calo del monte ore lavorate (-4,8% rispetto alla fine del 2007)”.

“Senza una significativa ripresa degli investimenti pubblici e privati, da definirsi già nella prossima manovra e in accordo con le parti sociali, non ci sarà – conclude Sacchetti – nessuna ripresa per il sistema produttivo e l’occupazione del Paese”.