Ilva: Landini, piano industriale strategico per Paese. Serve massima chiarezza e trasparenza


Roma, 9 novembre – “Il piano industriale dell’Ilva, il futuro della siderurgia, ha un’Importanza strategica per il nostro Paese. Per questo motivo nella trattativa serve la massima chiarezza e trasparenza, conoscere tutte le carte”. Così il segretario confederale della Cgil, Maurizio Landini al termine dell’incontro che si è svolto oggi al Mise.

Sul merito del piano industriale presentato nel corso della riunione, Landini non è voluto entrare. “Servono ulteriori approfondimenti” ha detto. “Rimango però perplesso – ha aggiunto – sulla durata. Il 2024 mi pare troppo lontano. Mi chiedo inoltre che valore può avere un eventuale accordo prima della decisione dell’antitrust europeo”.

Landini, infine, ha sottolineato che “non ci sono solo i lavoratori del gruppo Ilva, ma pure tutti quelli dell’indotto che devono essere salvaguardati”.