Il messaggio del presidente Fico in occasione dell’iniziativa Cgil su salute e sicurezza


Roma, 15 ottobre – Si invia, qui di seguito, il testo del messaggi inviato dal Presidente della Camera dei deputati Roberto Fico al segretario generale della Cgil Maurizio Landini in occasione dell’iniziativa ‘Lavoro, sicurezza, prevenzione: le proposte della Cgil’, che chiude la sesta edizione de ‘Le Giornate del Lavoro’, in corso questa mattina presso la sede nazionale della Confederazione.


IL PRESIDENTE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Maurizio Landini

Confederazione Generale Italiana del Lavoro

Segretario generale

MESSAGGIO

Desidero rivolgere il mio saluto più cordiale ai partecipanti e alle partecipanti all’iniziativa su ‘Lavoro, sicurezza, prevenzione: le proposte della Cgil’, che si inserisce nel quadro della manifestazione “Le Giornate del Lavoro” promossa dalla CGIL.

Si tratta di una preziosa occasione per svolgere una seria e approfondita riflessione sulle misure che devono essere adottate per porre fine alla sequenza drammatica di incidenti mortali che continuano a verificarsi nei cantieri e nelle aziende del nostro Paese.

Considero inaccettabile che ancora oggi sul luogo di lavoro una persona rischi di perdere la vita o di subire gravi menomazioni.

L’inosservanza delle regole, insieme ai mancati investimenti per la sicurezza degli ambienti di lavoro, sono ancora alla base degli incidenti letali che le cronache ci restituiscono quasi quotidianamente.

La prevenzione va dunque rafforzata attraverso interventi volti a migliorare la sicurezza e la formazione, insieme ad un sistema di vigilanza e controllo che non si limiti a verificare il rispetto formale della normativa, ma che garantisca concretamente l’incolumità dei lavoratori.

Non si tratta soltanto di migliorare gli standard antinfortunistici; serve, soprattutto, una cultura della sicurezza e della legalità del lavoro, che sappia guardare alle misure volte a garantire la sicurezza dei lavoratori non solo come un obbligo giuridico, ma come un inderogabile dovere morale e civile, e che riconosca nelle risorse da destinare a tale scopo un’opportunità di sviluppo e non solo un costo da sostenere.

Fondamentale è in questo ambito l’attenzione del Parlamento. In particolare, la Commissione lavoro della Camera ha avviato l’esame di una proposta di legge concernente la vigilanza e la sicurezza sul lavoro nonché prevenzione e assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, svolgendo un articolato ciclo di audizioni di sindacati, associazioni, esperti. Sono certo che questa istruttoria approfondita consentirà di valutare gli opportuni interventi per rafforzare il quadro legislativo in materia.

Altrettanto fondamentale è la collaborazione fra tutti i soggetti coinvolti: sindacati, imprese, associazioni, attori politico-istituzionali. Intervenire su questo drammatico fenomeno è un obbligo morale che riguarda tutti.

Soltanto procedendo lungo questa strada riusciremo ad evitare queste morti, come pure a restituire al lavoro la dignità che la Carta Costituzionale gli riconosce, la sua giusta funzione di strumento attraverso il quale l’uomo ha l’opportunità di emanciparsi e di contribuire ad una società pienamente libera e democratica.

Roberto Fico