Matteo Masiello

Matteo Masiello (Palo del Colle, Bari, 1933) Si avvicina alla pittura da autodidatta, dopo essersi laureato in Economia. Nel 1970 espone per la prima volta a Roma. La sua pittura, di gusto squisitamente naïf, subisce, alla fine degli anni Settanta, gli influssi di certo espressionismo internazionale e di un più vivo accento surrealista nel decennio successivo, in dipinti disseminati di oggetti, simboli, chiavi di lettura nascoste. Nel 1986 è invitato a partecipare alla XI Quadriennale romana. Nel 2000 realizza un’importante personale presso il Parlamento Europeo di Strasburgo.

Chiara Caporilli

 

masiello  

 

 

 

 

 

Sciopero

s.d.

olio e tecnica mista su tela

cm. 80×60