Giovani: festa dei NON+ per dare forza all’azione collettiva


Dal 14 al 17 luglio a Coltano la seconda Festa dei giovani della CGIL. Quattro giornate di dibattiti, laboratori, sessioni di approfondimento e musica, per ribadire: “’Ora tocca a noi!’ fare proposte, interrogarci su come organizzare i disorganizzati, dare prospettive alla voglia di cambiamento che sta soffiando nel nostro Paese”. Sabato 16 luglio dibattito con Camusso
» FOTO VIDEO su CGILtv

‘Ora tocca a noi!’ è il titolo della seconda edizione della festa nazionale dei giovani della CGIL che quest’anno si svolgerà dal 14 al 17 luglio, nella località di Coltano, situata a pochi chilometri da Pisa e dal mare. Quattro giornate di dibattiti, laboratori, sessioni di approfondimento, concerti e Dj set, nel corso delle quali centinaia di giovani attivi nel sindacato, nei movimenti, nei luoghi di formazione, nelle reti di precari o semplicemente NON+ disposti a tutto, si confronteranno.
“Tocca a noi fare le proposte da portare al centro dell’agenda pubblica” affermano i ‘Giovani NON+ disposti a tutto’, promotori della Festa. “Tocca a noi – proseguono – interrogarci su come organizzare i disorganizzati e dare forza all’azione collettiva di chi vive e lavora ai margini di una società sempre più segmentata”. Sono questi i presupposti che animeranno le giornate di festa, che si terranno a Coltano, un bellissimo borgo di campagna con una villa medicea e un’ampia zona ombrosa dove verranno allestiti gli spazi per i dibattiti, i concerti, un’area ristorante e bar.
Un percorso intenso, quello intrapreso circa un anno fa, dai ‘Giovani NON+ disposti a tutto’, che li ha visti, in questi mesi, ‘alzare la voce’ contro: la precarietà, gli annunci di lavoro indecenti, le retribuzioni da fame, gli stage truffa, l’assenza di sostegno al reddito. Per tutti questi motivi, aggravati da una disoccupazione giovanile che sfiora il 30%, i NON+ sono scesi in piazza il 9 aprile per ribadire ‘Il nostro tempo è adesso’ e poi il 6 maggio in occasione dello Sciopero generale indetto dalla CGIL. Prossima importante tappa per i Giovani NON+ disposti a tutto saranno la quattro giornate di Coltano, “‘Ora tocca a noi’ – ribadiscono – tocca a noi costruire un movimento ancora più forte che sappia dare prospettiva alla voglia di cambiamento che sta soffiando nel nostro Paese”.