Fisco: 8 aprile iniziativa Cgil e Fdv su multinazionali e paradisi fiscali


Appuntamento alle ore 9.30 in corso d’Italia 25, Roma. Conclude Danilo Barbi, segretario confederale Cgil


Roma, 5 aprile – Si terrà venerdì prossimo, 8 aprile, il convegno dal titolo ‘Sta per finire l’epoca delle multinazionali in paradiso (fiscale)?’, promosso da Cgil e Fondazione Giuseppe di Vittorio con la collaborazione del laboratorio delle politiche fiscali. Appuntamento a partire dalle ore 9.30 presso la sede nazionale Cgil, corso d’Italia 25, Roma.

Tra i temi al centro dell’iniziativa: le responsabilità fiscali delle imprese multinazionali, lungo tutta la loro catena di produzione, e i relativi strumenti di intervento, come il Base Erosion e Profit Shifting (Beps) realizzato dall’Ocse. Temi resi ancor più attuali dopo la diffusione del dossier ‘Panama Papers’.
La Cgil ricorda come le multinazionali evadono ogni anno tra i 100 e i 240 miliardi di US$ di tasse attraverso la collocazione giuridico-fiscale in ‘paradisi fiscali’ e con politiche di trasferimento dei prezzi tra filiali e consociate. Una somma che costituisce tra il 4% e il 10% del totale delle entrate fiscali degli stati. Un quadro preoccupante per la Cgil, che per questo, insieme alla Fdv, promuove l’iniziativa per “far conoscere e discutere criticamente il Beps e per valutare lo stato del suo recepimento in Italia e in Europa”.

Al dibattito, che sarà presentato da Fulvio Fammoni (Fdv), parteciperanno: Raffaele Russo (direttore progetto Beps, Ocse), Pierre Habbard (Tuac), Stefano Ceccacci (Unicredit, Executive Vice President, Head of Group Tax Affairs).
Seguirà la tavola rotonda, coordinata da Giacomo Barbieri (Cgil), ‘Tassare le multinazionali come le imprese locali?’, alla quale prenderanno la parola: Tamara Gasparri (Assonime), Fabrizia Lapecorella (Mef), Francesca Mariotti (Confindustria), Mikhail Maslennikov (Oxfam Italia). A  concludere i lavori sarà il segretario confederale Cgil, Danilo Barbi.