Europee: Landini, appello parti sociali per Europa nuova, forte, solidale e fondata su lavoro


Roma, 8 aprile – “Vogliamo un’Europa nuova, forte e solidale, fondata sul lavoro, attenta alle tematiche sociali, capace di combattere le diseguaglianze e il dumping sociale, innovativa, in grado di sostenere investimenti e innovazione. È questo il senso dell’appello che abbiamo firmato oggi con Confindustria”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, commenta l’appello firmato oggi da Cgil, Cisl, Uil e Confindustria.

“È un richiamo – sottolinea il leader del sindacato di Corso d’Italia – che alla vigilia delle elezioni del Parlamento europeo, il mondo del lavoro e le imprese rivolgono ai cittadini italiani, alle forze politiche, alle istituzioni per cambiare, rafforzandola, l’Europa”.

“Noi pensiamo – conclude Landini – di aver bisogno di più Europa, di un’Europa diversa da quella dell’austerità, lontana dai cittadini e dai lavoratori. Indichiamo un’Europa capace di dare prospettive di lavoro ai giovani, aperta al mondo, fattore di stabilità e pace, che sa accogliere. Un’Europa capace di compensare e ridurre le diversità economiche e sociali che vivono al suo interno”.

Leggi: appello per l’Europa


Europa: Cgil, Cisl e Uil, 21 marzo esposizione bandiera europea in tutte le sedi