Eni, la mobilitazione continua, sindacati scrivono a Renzi e Guidi


Continua la mobilitazione dei lavoratori di Eni e Saipem. I sindacati di categoria, dopo tre scioperi nazionali in pochi mesi e la grande manifestazione del 19 febbraio scorso, hanno proclamato altre 4 ore di sciopero unitario a livello locale e oggi, 18 marzo, scioperano e manifestano a Cagliari i lavoratori sardi del cane a sei zampe. Il 12 marzo è stata la volta degli addetti siciliani e del corteo a Siracusa, domani si terrà quello a  Ferrara.

Filctem-Cgil, Femca Cisl e Uiltec-Uil hanno annunciato inoltre che è in programma una nuova manifestazione nazionale a Roma e ieri, 17 marzo, hanno inviato una lettera (VEDI SOTTO) al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, al ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, a Emma Marcegaglia e Claudio De Scalzi, rispettivamente presidente e a.d. di Eni s.p.a.. Nella missiva si chiede di interrompere la trattativa con il fondo SK Capital, ritenuto “non idoneo” sia sotto il profilo industriale che finanziario ad acquisire Versalis, la società chimica di Eni.

Download the PDF file .


PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI

LEGGI la lettera inviata da Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil dell’Emilia Romagna al Presidente della Regione Bonaccini

LEGGI l’articolo di Rassegna sindacale “Eni, Porto Torres si ferma