Energia: Cgil a Guidi, mercato tutelato unica garanzia contenimento bolletta


“Se, come afferma il ministro Guidi, il mercato tutelato è anacronistico, ci spieghi perché oltre il 20% degli utenti, tra famiglie e piccole imprese, ha deciso di ritornarci dopo aver scelto quello libero. Forse perché è sconveniente?”. Così il responsabile delle politiche energetiche della Cgil nazionale, Antonio Filippi, risponde a quanto dichiarato quest’oggi dal ministro dello Sviluppo economico nel corso dell’audizione alla Camera sul ddl Concorrenza.

“L’Acquirente Unico per l’energia elettrica e il gas è la vera garanzia di contenimento dei costi in bolletta, che altrimenti potrebbero lievitare, come già successo nel 2014 di circa 120 euro annui”. “Per questo – aggiunge il dirigente sindacale – siamo contrari alla soppressione della società”.

“Chiediamo al governo – conclude Filippi – di lasciare agli utenti la libertà di scegliere sulla base della convenienza economica se restare nel mercato tutelato o passare a quello libero”.