Egitto: Cgil, dolore per strage e vicinanza ai familiari


Roma, 24 novembre – “Esprimiamo profondo dolore per la strage terroristica avvenuta quest’oggi nella moschea del Sinai, che ha causato la morte di oltre 200 persone, e solidarietà e vicinanza ai familiari delle vittime, ai moltissimi feriti, e a tutti i cittadini egiziani”. È quanto si legge in una nota della Cgil nazionale.

“Condanniamo duramente questo ulteriore attentato terroristico  – prosegue la Confederazione – che alimenta l’escalation di disumana violenza omicida rivolta sempre contro innocenti e comuni cittadini”.

“Occorre moltiplicare l’impegno per unire uomini e donne di tutte le ideologie, fedi, ceti sociali delle nostre società per debellare le forze di un terrorismo cieco e omicida, sempre alla costante ricerca di fomentare guerre, odio e ostilità”. “È necessario – conclude la Cgil – rafforzare l’impegno di tutti affinché si affermino società aperte, giuste e sicure, che garantiscano i diritti umani, in primo luogo quello alla vita”.