Donne: Cgil, 14 giugno iniziativa su legge 194 con Camusso


Appuntamento ore 10 presso l’Azienda Ospedaliera San Camillo, Roma

LE FOTO dell’iniziativa


Roma, 9 giugno – Martedì 14 giugno, alle ore 10, si svolgerà un’iniziativa promossa dalla Cgil nazionale e dalla Cgil di Roma e del Lazio che avrà come tema l’applicazione della legge 194 e che si terrà presso l’Azienda Ospedaliera San Camillo (Circonvallazione Gianicolense 87).

“Diritto alla salute e libertà di scelta. Non si obiettano”, questo il titolo dell’incontro con Susanna Camusso, segretario generale Cgil, al quale parteciperanno Antonio D’Urso, direttore sanitario Azienda Ospedaliera San Camillo; Cecilia D’Elia, consulente del Presidente della Regione Lazio in materia di politiche di genere ed empowerment femminile; Silvana Agatone, presidente associazione Laiga; Benedetta Liberali, avvocato e assegnista di ricerca in Diritto costituzionale presso l’Università di Milano; Giovanna Scassellati, responsabile coordinamento Regionale Lazio legge 194 e Maurizio Di Felice, medico precario servizio Legge 194. Per la Cgil interverranno Claudio Di Berardino, Rossana Dettori, Donatella Bruno e Loredana Taddei.

L’iniziativa “dà seguito a un percorso partito dalla recente condanna del Comitato Europeo dei Diritti Sociali del Consiglio d’Europa, in seguito al nostro reclamo”, sottolinea la Cgil. “Il Comitato ha nuovamente riconosciuto che l’Italia viola i diritti delle donne che intendono interrompere la gravidanza e dei medici non obiettori di coscienza, che si trovano ad affrontare un insieme di svantaggi sul posto di lavoro, sia diretti che indiretti”. “Una sentenza importante – prosegue la Cgil – che, a distanza di due anni da un pronunciamento analogo, rappresenta una vittoria per le donne e per i medici non obiettori, perché – conclude – ribadisce la necessità che il sistema sanitario nazionale garantisca la piena e corretta applicazione della Legge 194 in modo uniforme in tutto il Paese”.