Difesa: Cgil, voto commissione impedisce attività sindacale nelle forze armate


Roma, 14 maggio – “Si sta tentando di impedire il libero esercizio dell’attività sindacale nelle forze armate e di chiudere gli spazi di democrazia aperti dalla storica sentenza della corte Costituzionale n. 120/2018”. Così la Cgil nazionale in merito al voto in commissione Difesa della Camera degli emendamenti alla legge che regola la libertà sindacale delle Forze armate.

“Le modifiche introdotte in Commissione – denuncia la Confederazione – non solo stravolgono il testo delle due proposte di legge (AC875 Corda e AC1060 Tripodi) che, sia pure difettose, erano una buona base di partenza, ma lo rendono incoerente rispetto alla giurisprudenza internazionale”.

“Condividiamo quindi le preoccupazioni espresse dai nascenti sindacati militari e chiediamo – aggiunge il sindacato di corso d’Italia – che l’Aula modifichi responsabilmente il testo di legge perché così com’è è irricevibile: nega il diritto di associazione sindacale in un comparto strategico per la sicurezza del Paese”. “Siamo convinti – conclude la Cgil – che l’efficienza della macchina della difesa deve necessariamente passare anche per il miglioramento di vita e di lavoro del personale”.