Decreto Ministeriale su criteri concessione Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato ieri il D. M. n. 95442 del 15 aprile 2016 recante i criteri di concessione della Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria in applicazione dell’art. 16 del d.lgs.148/15. A decorrere dal 1° gennaio 2016 le integrazioni salariali ordinarie saranno quindi concesse dalla sede dell’INPS territorialmente competente in base ai criteri definiti dallo stesso decreto.

Nel corso della riunione svoltasi lo scorso mese con il MLePS insieme alle altre organizzazioni sindacali era stato posto l’accento su quanto ora previsto dall’art. 4 e, in particolare, di come la frase che cita, “fine cantiere o fine lavoro e fine fase lavorativa, rispettivamente, i brevi periodi di sospensione dell’attività lavorativa tra la fine di un lavoro e l’inizio di un altro, non superiore a tre mesi”, si rendesse compatibile con quanto normato dalla Circolare n. 197 del 02/12/2015 prodotta dall’INPS che al punto 1.4 “Nozione di Unità produttiva” introduceva alcune limitazioni relative ai “cosiddetti cantieri temporanei di lavoro, quali, ad esempio, quelli per l’esecuzione di lavori edili di breve durata e/o per l’installazione di impianti“.

In ragione di tali osservazioni il MLePS informò che avrebbe provveduto a richiamare l’INPS per la produzione di una nuova circolare che provvedesse ad associare le due situazioni e a fornire gli opportuni chiarimenti cosa che, vista ora la pubblicazione del D.M. dovrebbe avvenire a breve.

Registriamo infine, positivamente, l’accoglimento di una nostra precisa richiesta in materia di consultazione sindacale in ragione di situazioni di istruttoria. L’art. 11 del D.M., infatti, riporta al comma 2 che in caso di supplemento di istruttoria le organizzazioni sindacali hanno diritto alla consultazione così come definito dall’art. 14 del d.lgs. 148/15.