Il ddl contro il caporalato è legge


(U.S. Coltiviamo Diritti – Roma, 18 ottobre 2016)  La Camera ha approvato in via definitiva la nuova legge contro il caporalato. Dopo l’approvazione al Senato dello scorso agosto (con 190 voti favorevoli, nessun contrario e 32 astenuti), la Camera ha dato l’ok al disegno di legge sul contrasto ai fenomeni del lavoro nero, dello sfruttamento del lavoro in agricoltura e di riallineamento retributivo nel settore agricolo, detto ddl caporalato con 346 voti a favore (Pd, Si, M5s, Fdi, Socialisti, Ap) e nessun contrario. Si sono astenuti i deputati di Forza Italia e della Lega.

La rete Coltiviamo diritti esprime la propria soddisfazione. L’approvazione segna una grande giornata per il lavoro, per la tutela dei diritti e le persone più fragili e meno sostenute.
E’ il traguardo di uno degli obiettivi che la Campagna Coltiviamo diritti persegue.

Questo è solo il primo passo, una buona opportunità di cambiamento per le novità che apporta non solo sul piano della repressione, ridisegnando la corresponsabilità tra intermediario e imprenditore, ma anche su quello, importantissimo ma spesso trascurato della prevenzione e del sostegno ai lavoratori gravemente sfruttati attraverso l’estensione delle finalità del fondo antitratta e la rete del lavoro agricolo di qualità.

Ufficio stampa Coltiviamo diritti

coltiviamodiritti.altervista.org