Cuba: Landini incontra ambasciatore. Rafforzare collaborazione tra Cgil e Centrale dei Lavoratori


Oggi, 25 febbraio il Segretario Generale della CGIL, Maurizio Landini, accompagnato da Susanna Camusso, Responsabile Area Internazionale ed Europa, ha ricevuto la visita dell’Ambasciatore di Cuba, Dott. José Carlos Rodriguez Ruiz, accompagnato dal Consigliere d’Ambasciata, Dott. Jorge Luís Alfonso Ramos.

Durante l’incontro si è confermato il reciproco interesse a rafforzare la collaborazione e lo scambio sindacale tra la CGIL e la Centrale dei Lavoratori di Cuba, in particolare, da parte cubana è stata espressa la richiesta di collaborazione in merito al processo di riforme economiche che hanno un diretto impatto sui diritti e sulle condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori, rappresentando una nuova sfida per i sindacati dell’isola caraibica.

L’Ambasciatore ha ricordato l’impegno di Cuba per la lotta alla pandemia, sia internamente che esternamente all’isola. Un impegno che ha permesso di contenere i contagi ed i decessi come pochi paesi al mondo, a conferma della qualità e tenuta del sistema sanitario nazionale. A fronte di questa nuova emergenza, Il governo oltre ai normali contributi al sistema sanitario nazionale, pari al 26% della spesa pubblica, ha stanziato l’equivalente di 1 miliardo di dollari USA per la produzione di 4 vaccini in grado di rispondere alle varianti del virus, con l’obiettivo di raggiungere l’immunità di gregge entro il 2021, e poter offrire ad altri paesi il vaccino, grazie ad una previsione di produzione di 100 milioni di dosi all’anno. Nonostante, il paese stia soffrendo una crisi economica, a causa del perdurare dell’embargo economico e commerciale imposto dagli USA da oltre 60 anni, oggi più che mai ingiustificato.

Da parte sua, il Segretario Generale della CGIL ha nuovamente ringraziato le autorità e la popolazione cubana per la grande prova di solidarietà nei confronti del nostro paese, che ha visto i medici cubani impegnati nell’assistenza dei malati di Covid-19, durante la prima ondata della pandemia in Lombardia ed in Piemonte. Il Segretario Generale, ha inoltre, confermato la volontà e la disponibilità della CGIL, di dare continuità e rilanciare la collaborazione con il sindacato cubano, promuovendo momenti di reciproca informazione, di scambio, e di formazione che possano contribuire ad assicurare i diritti fondamentali sociali ed economici a lavoratrici e lavoratori e ad accompagnare il sindacato cubano ad affrontare le sfide del processo di riforme in corso.