Cos’è la Piattaforma Idea Diffusa

 

La CGIL sta mettendo in campo una strategia per rispondere alle sfide poste da Industry 4.0. Uno degli strumenti principali che stiamo adottando è “Idea Diffusa”, una piattaforma collaborativa online, che metterà in rete i membri della “Consulta Industriale” che abbiamo recentemente costituito.

La logica è di voler giocare un ruolo attivo in questa fase di cambiamento, per riuscire a governarlo. L’innovazione tecnologica, infatti, se non viene adeguatamente gestita, può produrre nuove forme di sfruttamento e meno tutele per i lavoratori. Per questo, nel lavoro che cambia, la CGIL deve continuare nella sua azione di rappresentanza, tutela e rivendicazione dei lavoratori e dei segmenti più deboli della società, affinché l’innovazione non generi una massa di “perdenti” senza alcuna protezione.

Ma oltre al presidio delle tutele e dei diritti del e nel lavoro, la CGIL ha anche un’altra missione, quella che dà il titolo all’evento di presentazione di Idea Diffusa, che si terrà il prossimo 10 maggio a Roma: “governare il cambiamento”. La CGIL, quindi, deve soprattutto ricorrere alla contrattazione d’anticipo per sfidare le imprese, l’attore pubblico, la società a muovere verso un modello di sviluppo che sia in grado di cogliere le opportunità offerte dalla tecnologia per costruire un mondo migliore, una società più giusta.

E questo è quello che stiamo facendo, con l’Ufficio di Progetto Lavoro 4.0, con la Consulta e con Idea Diffusa.

Nuove sfide, nuovi strumenti, un vecchio metodo: creare intelligenza collettiva

La CGIL intende innanzitutto comprendere nel profondo i cambiamenti tecnologici che stanno avvenendo nei processi produttivi, nell’economia e nella società. Per fare questo è necessario avviare un dialogo forte con i protagonisti dell’innovazione. La strategia è quella di promuovere i network e la circolarità delle conoscenze e delle esperienze all’interno della CGIL stessa, ma soprattutto confrontandoci con esperti e personalità esterne al sindacato.

I lavoratori che vivono l’innovazione ogni giorno sono le persone più qualificate per sfidare le imprese su questo terreno.

Le personalità esterne al sindacato ci permettono di contaminarci, metterci in discussione, diventare un polo di attrazione per le migliori intelligenze del paese. Con queste persone vogliamo creare un rapporto di scambio creativo, per elaborare una chiave di lettura autonoma del cambiamento.

Abbiamo invitato nella Consulta circa 100 persone tra ricercatori, docenti, studiosi, manager aziendali, esperti. La diversità interna alla Consulta è per noi un valore, perché ci permette di comprendere i cambiamenti di questi anni da diverse prospettive, quindi, alla fine, globalmente.

Per mettere in rete questo variegato gruppo di persone in maniera efficace e farne una community, abbiamo messo in piedi lo strumento Idea Diffusa, con il prezioso aiuto dell’Agenzia LAMA.

Che cosa è IDEA DIFFUSA

Idea Diffusa è una piattaforma collaborativa online per i membri della Consulta e del Coordinamento. Essa è uno strumento nuovo che ci permette di fare ciò che il sindacato fa da sempre: creare intelligenza collettiva ed diventare un collettore di contributi per definire un’idea di progresso.

La piattaforma consente ai componenti della Consulta di scambiarsi conoscenze ed esperienze in un ambiente protetto, mantenere un livello di elaborazione e confronto alto.

Ci sarà anche una “finestra” verso l’esterno, una pubblicazione mensile sui temi di nostro interesse, che sarà l’occasione per rendere nota l’elaborazione interna.

In futuro pensiamo di affiancare alla sezione chiusa del sito una sezione aperta, una sorta di blog in cui gli interventi pubblici sarebbero messi a disposizione più frequentemente. Prima di partire anche con questa parte del progetto ci interessa però dare priorità alla costruzione della community e ragionare insieme anche di questa possibilità.

Le principali sezioni della piattaforma Idea Diffusa:

  • Home

Nella Home viene mostrato un Newsfeed con le notizie principali: il Newsfeed incrocia fonti e parole chiave che sono state proposte proprio dai membri stessi della Consulta. C’è anche una sezione in cui la redazione mette in evidenza gli articoli più rilevanti.

  • Documenti

La sezione DOCUMENTI è un archivio condiviso, in cui gli utenti possono caricare del materiale. I membri della piattaforma hanno autonomia nella scelta dei contenuti che ritengono più rilevanti, anche grazie ad un meccanismo di segnalazione.

  • La Community

Qui sono presenti i profili di tutti i membri, con le informazioni di contatto, una lista di interessi, e una breve biografia. Nel creare una community coesa e collaborativa è infatti essenziale conoscersi, trovare connessioni, costruire network.

  • Agenda

Nella piattaforma vengono segnalati gli appuntamenti più importanti di interesse.

  • Discussioni

Qui avrà luogo il confronto sui temi ed è qui che potremmo creare quell’intelligenza collettiva a cui accennavamo prima.

La CGIL lancia una proposta di discussione in modalità Call for contribution, ma c’è anche un meccanismo attraverso il quale tutti possono proporre argomenti di discussione. La Call si caratterizzerà su un tema specifico, che può essere di carattere più generale oppure più specifico fino ad arrivare alla discussione di singoli casi. Gli utenti possono intervenire inserendo commenti e allegando documenti e, alla fine, viene da noi redatto un report della discussione, che sintetizza le principali posizioni emerse e gli eventuali risultati.

Conclusione

La piattaforma è uno strumento di lavoro, ma anche di creazione di una community e di abilitazione di un network. Attraverso Idea Diffusa, gli individui e l’organizzazione apprendono e crescono insieme. Come questa verrà vissuta, è una storia ancora tutta da scrivere. Impareremo insieme.

 

Cos’è la Piattaforma IDEA DIFFUSA (Leggi e stampa il pdf)