COP23: Il report della Cgil

Delegazione CGIL alla Conferenza delle Parti della Convenzione sul Cambiamento Climatico dell’ONU (COP23) Bonn 6- 17 novembre 2017


La prima settimana di negoziati alla Conferenza delle Parti della Convenzione sul Cambiamento Clima tico dell’ONU non ha registrato grandi avanzamenti. I negoziatori ripetono le posizioni statiche di Stati e gruppi, senza fare avanzamenti concreti. Su questo versante va segnalata l‘opposizione dei Paesi sviluppati all’inclusione di un punto dell’ordine del giorno della Conferenza di Bonn, che chiede di accelerare l’attuazione degli impegni e delle azioni previsti entro il 2020 e di aumentare il livello di ambizione pre-2020.

La proposta è stata bocciata, fra gli altri, da Stati Uniti, Unione Europea, Canada, Giappone, Australia e Norvegia. Tuttavia, si tratta di una questione politica rilevante che potrebbe caratterizzare i lavori della seconda settimana. Leggi il report integrale