Contratti: Camusso, bene firme Istruzione, Ricerca e Ristorazione


 

Roma, 9 febbraio – Dopo che questa mattina è stato firmato il primo contratto nazionale di lavoro del nuovo comparto Istruzione e Ricerca, nel corso della giornata è stato raggiunto anche l’accordo per la definizione del contratto nazionale della ristorazione collettiva e commerciale. Soddisfazione per i risultati raggiunti è stata espressa dal segretario generale della Cgil, Susanna Camusso.

“Il contratto dell’Istruzione e della Ricerca – scrive il leader della Cgil su Twitter – rappresenta una riconquista dopo dieci anni di blocco. Tornano alla contrattazione materie sottratte dalle leggi 150 e 107, sbagliate e ingiuste. Viene ridata dignità e valore al lavoro, ruolo alle RSU”.

Per quanto riguarda l’ipotesi di accordo raggiunta unitariamente per il contratto collettivo nazionale di lavoro della ristorazione collettiva e commerciale, sottolinea Camusso sempre su Twitter: “Ci sono voluti più di quattro anni di lotte e un confronto difficile per riconsegnare al settore regole e certezze. Un punto di partenza importante. Ora la parola passa ai lavoratori”.