COMUNICATO STAMPA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE ANTIRAZZISTA SU MARCIA PERUGIA-ASSISI


Roma, 13 settembre – Il coordinamento nazionale antirazzista, promotore di un manifesto che ha raccolto decine di adesioni tra associazioni e organizzazioni, dopo aver promosso e partecipato a varie iniziative, come quelle di Catania a sostegno dei profughi della Diciotti e di Milano per contestare le politiche di Salvini e Orban, è in campo per costruire un’ampia e strutturata partecipazione alla Marcia Perugia-Assisi.

Le diverse associazioni e organizzazioni che aderiscono al manifesto confermano l’importanza e l’urgenza di una mobilitazione nazionale e di massa, per contrastare la deriva xenofoba e razzista, l’ondata di violenza e di odio nei confronti dei migranti e dei rifugiati, che trova nella ‘Marcia per la Pace e per la fratellanza’ l’occasione ideale per dimostrare che esiste un altro paese e un’altra cultura, con radici profonde nei principi e nei valori della nostra Costituzione e nella difesa della democrazia.

Abbiamo invitato tutti gli aderenti alle associazioni e alle organizzazioni che hanno sottoscritto il manifesto alla Marcia Perugia-Assisi della pace e della fraternità, che si terrà il 7 ottobre, e al Meeting che la precederà, il 5 e 6 ottobre prossimi.
Porteremo ad Assisi i contenuti del nostro manifesto, a partire dalla riaffermazione dei valori antifascisti e antirazzisti, nel rispetto dei più deboli e illuminando le periferie oscurate.

Il manifesto è stato promosso da Anpi, Arci, Articolo 21, Cgil, Libera, Legambiente, Rete della pace, Tavola della pace