Cgil, in piazza contro lo sgombero di Lucha y Siesta


Roma, 12 novembre – La Cgil scende in piazza insieme a Lucha y Siesta contro lo sgombero di quello che è un punto di riferimento fondamentale delle donne che subiscono violenza. “Il Comune di Roma – spiega la Cgil in una nota – ha, infatti, fissato per domani, 13 novembre, il distacco delle utenze per la casa delle donne Lucha y Siesta, rendendola così inagibile”.

Per la Confederazione questa vicenda, che si aggiunge alle mancate risposte del Comune per la Casa internazionale delle donne e al rischio di chiusura del consultorio di via Silveri, “dimostra ancora una volta l’insensibilità dell’amministrazione capitolina rispetto agli spazi che le donne hanno costruito in anni di battaglie. Spazi che, invece, andrebbero aumentati”.

“Il continuo attacco ai diritti, all’autonomia e alle libertà delle donne – prosegue la Cgil – passa anche dalla chiusura dei luoghi in cui quelle libertà si esercitano e vivono. Per questo come Cgil saremo al fianco delle donne di Lucha y Siesta, perché continui ad essere un riferimento del mondo femminista” conclude la nota.