Cgil, Cisl e Uil: striscioni di Forza Nuova un vile attacco alla democrazia e al sindacato


Roma, 23 maggio 2018 – In numerose città italiane sono apparsi stamattina striscioni di Forza Nuova contenenti frasi ingiuriose nei confronti delle istituzioni e dei sindacati confederali in particolare sul tema della sicurezza sul lavoro.

“Si tratta di una campagna provocatoria e di un grave attacco nei confronti delle organizzazioni dei lavoratori – affermano le tre confederazioni -, impegnate da sempre nel denunciare la gravità del fenomeno degli incidenti sul lavoro e a chiedere il rispetto in tutti i settori lavorativi delle norme legislative e contrattuali sulla tutela della salute e della sicurezza”.

Cgil Cisl Uil, si legge nella nota “continueranno nella loro azione sindacale e non si lasceranno intimidire da questa vera e propria campagna di aggressione verbale nei confronti del ruolo libero e autonomo del sindacato confederale e respingono – proseguono – ogni tentativo di mettere in discussione i valori costituzionali di democrazia, libertà e tolleranza. Il ripetersi di simili episodi in varie città italiane – spiegano – evidenzia il pessimo clima che si sta respirando nel nostro paese”.

Per questo, conclude la nota “è importante che tutte le istituzioni, assieme ai sindacati, vigilino sul rispetto delle norme costituzionali di convivenza civile e respingano ogni azione violenta e intimidatoria, riaffermando quotidianamente i valori democratici e di ripudio del fascismo che sono a fondamento della Repubblica”.