Biotestamento: Cgil, legge sia pienamente applicata


Roma, 21 dicembre – “La legge sul biotestamento deve essere pienamente applicata, in ogni sua disposizione. Sarebbe gravissimo se ciò non potesse avvenire, come di fatto accade ancora oggi per la legge 194, a causa della strumentalizzazione che viene fatta della possibilità di obiezione di coscienza”. È quanto si legge in una nota della Cgil nazionale.

“Una così importante conquista di civiltà non può essere depotenziata o, di fatto, annullata. Vigileremo – conclude la Cgil – in difesa della libertà di scelta dei cittadini e delle cittadine, e ci auguriamo che anche il Ministero della Salute si impegni a tutelarla, invece di fare da sponda a chi opera per cancellarla”.