Beni sequestrati: giovedì a Ostia Cgil, Flai e Legacoop presentano progetto “Riparte il lavoro nella Legalità”

Un piano per rilancio di due attività commerciali sequestrate ai clan Fasciani e Spada


FOTO


COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO CGIL, FLAI CGIL

Roma, 19 settembre – Domani, giovedì 20 settembre, verrà presentato ad Ostia da Cgil, Flai Cgil e Legacoop il progetto ‘Beni sequestrati e confiscati. Riparte il lavoro nella legalità’. L’appuntamento, a cui parteciperà il segretario generale della Cgil Susanna Camusso, è per le ore 18 presso il porto turistico di Roma, Lungomare Duca degli Abruzzi 84.

Nel corso dell’iniziativa la Confederazione e la categoria dell’agroindustria della Cgil, insieme alla Lega delle cooperative, illustreranno il loro piano per il recupero, la gestione e la valorizzazione di due attività commerciali, una a Fiumicino ed una ad Ostia, sequestrate ai clan del litorale romano Fasciani e Spada.

“Siamo convinti – sostengono Cgil e Flai – che il riutilizzo dei beni e delle aziende sequestrate sia uno straordinario strumento di contrasto al potere mafioso e un’opportunità per il rilancio del lavoro legale e per riprendere il controllo sociale del territorio”. “Il progetto – spiegano inoltre – sarà condiviso dagli Amministratori Giudiziari incaricati dal Tribunale di Roma e oltre a tutelare l’occupazione attuale si pone l’obiettivo di qualificarla e incrementarla.”

All’iniziativa prenderanno parte Guglielmo Muntoni, Responsabile Misure di Prevenzione del Tribunale di Roma; gli Amministratori Giudiziari Donato Pezzuto, Angelo Oliva e Francesca Sebastiani; la segretaria generale della Flai Cgil Ivana Galli; il Presidente Legacoop Nazionale Mauro Lusetti; e il segretario generale della Cgil Susanna Camusso.